Firenze 1 dicembre 2019 - Migliaia di persone di ogni età si sono riversate dalle prime ore del pomeriggio nella centralissima via Dei Lamberti a Firenze, dove, da un paio di settimane è aperto il primo Clio PopUp fiorentino, per attendere l'arrivo della propria beniamina: Clio MakeUp. Dopo qualche giorno di vacanza e riposo nella sua Belluno - città della quale è originaria - in compagnia del marito Claudio e della piccola Grace, Clio ha raggiunto il suo Pop Up intorno alle 15,30 per un primo momento esclusivo dedicato alla stampa e agli influencer.

Abito lungo e nero con riflessi dorati, che rendeva evidente la sua gravidanza, (la seconda), ma soprattutto il suo consueto sorriso bello e luminoso, ClioMakeUp al secolo Clio Zammatteo, non si è risparmiata ed ha abbracciato e salutato affettuosamente tutti i suoi fans, con i quali si è scattata numerose foto che, il marito Claudio, la cognata Elena e tutto il suo team, hanno subito condiviso sui suoi social seguiti da milioni di followers.

Emozionante il momento della sua uscita dal negozio per il primo "bagno di folla" salutato con caloroso entusiasmo, applausi e grida, da tutti coloro che, in una fila interminabile ma composta, hanno aspettato il proprio turno per entrare e poter finalmente anbracciare l'amata Clio. Tanti gli occhi lucidi, tanta l'emozione, nei ragazzi nelle ragazze, come nei signori e nelle signore più attempate. Tutti uniti da un comune denominatore: la profonda ammirazione per una ragazza che, partita da Belluno e approdata a New York, dove tuttora vive, è riuscita a costruire un impero del make up, un team dove le parole d'ordine sono due: amore e bellezza. Proprio come il nome del suo ultimo prodotto, la palette Beauty Love, presentata in esclusiva a Firenze, che in pochi giorni ha già entusiasmato il pubblico grazie all'altissima qualità e alle straordinarie performance.

E dopo Firenze, da pochi giorni un nuovo Cloo PopUp, quello di Milano, ha aperto i battenti, pronto a regalare nuove gioie. Pronto a dimostrare che, a dispetto dei luoghi comuni, anche il web può riuscire a unire tutti in un unico virtuale abbraccio, che in questi temporary store si fa vivo e reale. E così, dopo la regina del Make Up, Clio potrebbe essere candidata a diventare anche la regina di un progetto "democratico" che, trasversalmente e senza esclusioni, si rivolge a chiunque sia appassionato di make up e di bellezza.