Che cosa ci insegna la diversità?

L'articolo sottolinea l'importanza dell'uguaglianza e dell'accettazione delle diversità secondo l'articolo 3 della Costituzione italiana, promuovendo l'empatia e la tolleranza verso gli altri.

Che cosa ci insegna la diversità?

Che cosa ci insegna la diversità?

L’articolo 3 della Costituzione stabilisce che "tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali". Essere uguali significa avere gli stessi diritti e doveri ed essere rispettati nella propria diversità: ognuno è diverso perché possiede delle caratteristiche che lo rendono unico e speciale. L’accoglienza delle diversità ci insegna a sviluppare un atteggiamento positivo nei confronti degli altri. Quando vediamo dei bambini con una diversità, sviluppiamo empatia per loro cioè proviamo a metterci nei loro panni, a comprendere i loro stati d’animo e le loro emozioni; cerchiamo di includerli e di farli sentire parte di un gruppo attraverso i giochi, lo sport e le varie attività. Impariamo ad essere disponibili mettendo da parte critiche o pregiudizi. Capita che nelle classi ci siano bambini provenienti da altri paesi, come nella nostra: all’inizio siamo osservatori, ma poi proviamo a fare amicizia e scopriamo che quel bambino è simpatico e che abbiamo caratteristiche in comune, per esempio il piacere per il calcio; ci accorgiamo che anche se può sembrare "diverso" è simile a noi. La diversità ci insegna l’accettazione, la tolleranza, l’empatia.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro