Botte ai genitori. Via al processo

Inizia il processo per il 56enne di Scandicci accusato di aver picchiato e ucciso la madre anziana. Il padre non si costituisce parte civile.

Per settimane avrebbe picchiato e umiliato i genitori, fino a provocare la morte della madre. Ieri, è iniziato davanti alla Corte d’assise il processo al 56enne di Scandicci che nel 2022 finì anche agli arresti. Il padre dell’imputato non si è costituito parte civile per chiedere il risarcimento danni. Nell’ottobre 2022, fu la segnalazione di alcuni vicini di casa, allarmati dalla urla provenienti dall’abitazione della coppia di anziani. Quando i carabinieri arrivarono nell’appartamento notarono che la donna, 88 anni, presentava lividi ed ecchimosi sul corpo. Fu ricoverata in ospedale anche per l’età avanzata, ma morì il 15 ottobre 2022. L’autopsia svelò che il decesso era legato alle percosse. Si torna in aula il 4 marzo.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro