A Borgo si torna in classe
A Borgo si torna in classe

Borgo San Lorenzo (Firenze), 5 gennaio 2018 - Con il sopralluogo finale, che si è svolto giovedì, sono stati ufficialmente riconsegnati alla scuola tutti i locali oggetto dei lavori di adeguamento sismico del plesso della primaria Dante Alighieri in via Leonardo Da Vinci, compresa la palestra. Gli alunni entreranno nelle nuove aule e torneranno a usare la palestra e la mensa, il consumo dei pasti quindi avverrà nel refettorio. I prefabbricati resteranno a disposizione della scuola e saranno utilizzati come laboratori, mentre la segreteria rimarrà nell’attuale ubicazione accanto al Palazzo Comunale con ingresso da via Giovanni della Casa.

Oltre ai lavori di adeguamento sismico sono stati realizzati anche interventi di miglioramento dei locali. In particolare nella mensa è stata rifatta integralmente la pavimentazione, che quindi risulta totalmente nuova, sono state rimosse le vecchie canne fumarie e le tubazioni, sono stati apportati anche miglioramenti importanti sull’illuminazione con un nuovo impianto a led.

Tra gli altri interventi anche la rimozione integrale dei vecchi pannelli fonoassorbenti, sostituiti con un nuovo controsoffitto, che svolgerà funzioni di assorbimento acustico e di ulteriore presidio di protezione. Al primo piano sono stati rinnovati completamente i servizi igienici.

“Grazie all’impegno di tutte le parti coinvolte, il direttore lavoro ingegner Bini, il nostro ufficio tecnico, la direzione didattica, gli insegnanti, la ditta esecutrice Martino Costruzioni e la comprensione delle famiglie – dicono il sindaco Paolo Omoboni e l’assessore all’Istruzione Cristina Becchi – abbiamo ultimato sostanzialmente nei tempi previsti tutto l’intervento, aggiungendo miglioramenti importanti ai locali. Consegniamo ai ragazzi una scuola sicura, adeguata sismicamente e più funzionale. Ringraziamo anche la Regione Toscana, per il contributo relativo ai container, e l’Acqua Panna che ha fornito l’acqua in bottiglia nel periodo in cui i ragazzi hanno pranzato nelle classi. Il nostro impegno ora si concentrerà sulla possibilità di creare nuovi spazi e adeguare quelli attuali nell’ottica di migliorare la vivibilità del plesso per il bene dei nostri alunni perché la scuola è stata e continuerà ad essere una nostra priorità. Senza dimenticare il futuro della Don Minzoni”.