Biraghi e Castrovilli
Biraghi e Castrovilli

Firenze, 8 aprile 2021 - La buona notizia è che, per l’ennesima volta, i tamponi eseguiti ieri mattina da Castrovilli e Biraghi hanno dato esito negativo. Quella cattiva è che prima che i due possano ritenersi fuori pericolo dal rischio Covid-19, dopo il cluster scoppiato in Nazionale, dovranno trascorrere altri tre giorni. È fissata infatti a sabato sera la data nella quale si interromperà la bolla che, da protocollo della Figc, è stata imposta non solo ai due violazzurri ma anche agli altri reduci dagli impegni con le proprie Selezioni. L’allerta resta dunque molto alta in casa viola visto che proprio ieri l’Atalanta (prossima avversaria della Fiorentina) ha annunciato la positività di Pessina, uno dei reduci dagli impegni con l’Italia.

Con l’infezione del fantasista, è salito a 12 il numero dei contagiati dopo il focolaio esploso nel team azzurro: ai 4 membri dello staff, si sono aggiunti in sequenza 8 calciatori. Nel frattempo, Castrovilli e Biraghi (che stanno molto bene) si sono allenati insieme ai compagni e sono in lizza per una maglia da titolare domenica. Oltre al giallo legato ai Nazionali, Beppe Iachini dovrà però fare i conti con le assenze per squalifica di Ribery e Pulgar, che torneranno a disposizione in occasione della trasferta di Reggio: dalle ultime prove tattiche, la sensazione è che il tecnico voglia di nuovo insistere sul 3-5-2 con però il ritorno dal 1’ di Amrabat nel ruolo di play e di uno tra Eysseric e Callejon alle spalle di Vlahovic. Si rivedrà infine tra i convocati Malcuit, mentre è certa l’assenza di Kokorin.

Andrea Giannattasio