Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
23 mag 2022

Bandabardò & Cisco, il nuovo disco ’Non fa paura’, pensando a Erriquez

23 mag 2022
barbara berti
Cronaca

di Barbara Berti

Spontaneo, genuino, vero. Ecco il disco "Non fa paura", prodotto da Bandabardò e Cisco. Dieci tracce tra inediti, cover e rivisitazioni che, uscite venerdì scorso, stanno andando a ruba, in attesa sentire dal vivo la nuova collaborazione artistica tra Bandabardò e Cisco (Stefano Bellotti, voce storica della band Modena City Ramblers). Oggi per i fan l’appuntamento è alle 21 alla libreria Feltrinelli Red, per la presentazione dell’album con i protagonisti, tra cui Alessandro Finazzo, detto Finaz, chitarrista e compositore, fondatore con Enrico ’Erriquez’ Greppi del gruppo folk rock toscano.

Finaz, come nasce ’Non fa paura’?

"Spontaneamente. La condivisione di suoni e idee con Cisco parte da lontano, più volte ci siamo detti ‘fare prima o poi qualcosa insieme’ e così, mentre stavamo pensando a un tour estivo, dopo alcuni giorni di prove sono usciti alcuni brani. Ci siamo detti ‘andiamo avanti’. E’ nato così un album artigianale, frutto di un altro tempo, quello in cui i musicisti si incontravano in studio di registrazione e le canzoni nascevano in maniera genuina".

Dieci tracce dove è riassunta al meglio la collaborazione vera tra la banda e Cisco?

"Come sempre c’è una cover, ‘Una gita sul Po’, brano di Gerardo Carmine Gargiulo, ci sono alcuni vecchi brani della banda e di Cisco riarrangiati. Il disco parla della nostra storia e della nostra generazione, quella degli anni Novanta passati girando l’Italia".

Tra gli inediti c’è ’Sono un eroe’, che parla di guerra...

"Oggi c’è il conflitto in Ucraina. Ma nel mondoci sono 99 guerre con ‘scuse’ della superiorità della razza, ideologie e altro. ‘Sono un eroe’ è uno sguardo sul mondo attuale ma al tempo stesso è brano senza tempo".

Vnerdì sarete alle Cascine per il grande tributo a Erriquez?

"Sì, ‘Tre passi avanti’ sarà una grande festa della musica, dell’amicizia e della condivisione. Lo stesso Enrico è vissuto sorridendo e festeggiando e lo vogliamo ricordare così".

Poi il tour?

"Sì, per gli amici toscani gli appuntamenti sono il 1° giugno a Livorno, il 7 luglio all’anfiteatro Santa Lucia di Prato e il 25 luglio a San Giovanni Valdarno".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?