“Se vuoi indietro il tuo smartphone dammi 150 euro”. Arrestato per estorsione

Allo “scambio” si è presentata la polizia, in manette un tunisino di 28 anni

Polizia

Polizia

Firenze, 27 febbraio 2024 – Lunedì sera la polizia ha arrestato nei pressi di piazza Santa Croce un tunisino di 28 anni accusato di estorsione.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti delle volanti di via Zara, l’episodio è cominciato intorno alle 21, quando la vittima, un italiano di 41 anni, si è accorto non avere più in tasca lo smartphone. Così l’uomo, utilizzando il cellulare di una sua amica, ha contattato la propria utenza alla quale, con sua grande sorpresa, ha subito risposto una voce maschile. A questo punto lo sconosciuto interlocutore, senza troppi indugi, ha chiesto alla vittima di pagare 150 euro per riavere indietro il telefono e subito dopo gli ha dato appuntamento in via dei Benci.

La vittima non ha esitato a contattare il 112. Proprio durante lo “scambio”, infatti, sono piombate in strada le “pantere” della Questura che dopo aver fermato il 28enne, hanno subito recuperato e restituito il maltolto al legittimo proprietario.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro