Alcol fuori legge in centro storico. Revocate 12 licenze a bar e minimarket: "Nostra risposta a movida molesta"

Il Comune di Firenze revoca licenze a minimarket e bar per vendita di alcolici ai giovani e fuori orario. Sanzioni e chiusure per garantire legalità e sicurezza.

Negli ultimi tre anni il Comune di Firenze, per il mancato rispetto delle regole soprattutto in materia di vendita di alcolici ai giovani e fuori orario, ha revocato in via definitiva la licenza a sette minimarket nel centro storico e a cinque bar. Tra i problemi anche le mancanze strutturali dei locali. Lo rende noto Palazzo Vecchio. Dal 2021 a oggi, si spiega ancora, elevate poi circa 300 sanzioni e notificate 213 sospensioni per un totale di oltre 1000 giorni di chiusura. Alcuni fra i minimarket chiusi definitivamente dal Comune avevano collezionato anche 27 sanzioni per la violazione del divieto di vendita di alcolici dopo le 21 (con multe di circa 1.000 euro ciascuna). "È una battaglia di legalità - spiegano gli assessori alla sicurezza Benedetta Albanese e alle attività produttive Giovanni Bettarini - perché solo rispettando le regole si tutela la salute dei giovani, si riducono i rischi di movida molesta e si contribuisce alla maggiore vivibilità".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro