Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
21 giu 2022

Caldo a Firenze, giovedì bollino rosso. "Attenti alle persone fragili"

Sul portale del Ministero della salute tutte le indicazioni utili per la popolazione. Per sabato atteso un lieve miglioramento, grazie ad una maggior ventilazione

21 giu 2022
GERMOGLI PH:  FIRENZE FOTO SIMBOLO AFA  ESTATE CALDO RAGAZZA CHE BEVE ACQUA  ALTE TEMPERATURE
Grande caldo in città
GERMOGLI PH:  FIRENZE FOTO SIMBOLO AFA  ESTATE CALDO RAGAZZA CHE BEVE ACQUA  ALTE TEMPERATURE
Grande caldo in città

Firenze, 21 giugno 2022 - Un’afa che toglie le forze. Firenze martedì e mercoledì è, secondo il portale del Ministero della salute, da ‘allerta arancione’. Mentre il giorno 23 scatterà l’allerta massima, quella rossa. Le temperature massime percepite sono di 36 gradi.

Insomma, l’allerta caldo sale a livelli critici, come indica il portale dei bollettini sulle ondate di calore in Italia.

Si parla di ‘ondata di calore’ quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. Queste condizioni climatiche possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione e soprattutto dei soggetti vulnerabili, malati cronici, bambini, donne in gravidanza. I bollettini sono consultabili anche attraverso l'app Caldo e Salute mentre dal portale del Ministero è possibile scaricare materiale informativo su come proteggersi. Tra i consigli, quello di non esporsi al sole nelle ore più calde, di evitare le zone molto trafficate, di bagnarsi spesso con acqua fresca e di assicurare un adeguato ricambio dell’aria. È importante stare attenti anche a come ci si veste. Meglio indossare indumenti chiari, leggeri, in fibre naturali (es. cotone, lino). Occhio anche a tavola: meglio moderare l’assunzione di bevande gassate o zuccherate, tè e caffè. Evitare, inoltre, bevande troppo fredde e bevande alcoliche. Quando fa molto calda, bisogna seguire un’alimentazione leggera, preferendo la pasta e il pesce alla carne ed evitando cibi elaborati e piccanti.

Quando cominceremo a star meglio? Probabilmente da sabato quando, fanno sapere dal Lamma, “una maggiore ventilazione farà un pochino scendere le temperature”. L’aria calda dal nord Africa non allenta la sua morsa. Ed i venti di scirocco soffiano soprattutto sulla costa centro meridionale.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?