Empoli, l’affaire allenatore non si sblocca . Tra i candidati resta in pole il debuttante Viali

Per la decisione sul nuovo tecnico potrebbe essere decisivo l’inizio della prossima settimana. Di Francesco vicino al Venezia

Empoli, l’affaire allenatore non si sblocca . Tra i candidati resta in pole il debuttante Viali

Empoli, l’affaire allenatore non si sblocca . Tra i candidati resta in pole il debuttante Viali

di Simone Cioni

EMPOLI

Chi allenerà l’Empoli il prossimo anno, nel suo storico quarto campionato di fila in A? La domanda sta serpeggiando ormai da diversi giorni tra i tifosi azzurri, in attesa di un comunicato ufficiale da parte della società. Annuncio che salvo sorprese non è atteso per questo fine settimana. Intanto, però, si allontana Eusebio Di Francesco. L’allenatore che quest’anno è retrocesso in maniera rocambolesca con il Frosinone proprio all’ultima giornata, a causa anche del successo dell’Empoli contro la Roma, era in cima alla lista del presidente Fabrizio Corsi e del nuovo direttore sportivo Roberto Gemmi, ma alla fine nelle preferenze del tecnico abruzzese sembra averla spuntata il neopromosso Venezia, che lo ha individuato come l’uomo giusto per raccogliere l’eredità di Vanoli passato al Torino.

I colloqui tra l’ex azzurro, proprio a Empoli ha iniziato la propria carriera di calciatore, e la società con sede a Monteboro sono proseguiti anche negli ultimi giorni, ma evidentemente gli argomenti messi sul tavolo da Corsi e Gemmi non sono stati abbastanza convincenti. Ricordiamo che al momento non c’è alcuna ufficialità. Le percentuali di vedere Di Francesco a Empoli, però, si sono abbassate drasticamente. A questo punto il nome più caldo diventa quello di William Viali, fresco di rescissione con il Cosenza, condotto quest’anno ad un passo dai play-off per la massima categoria. Una soluzione diametralmente opposta a quella di Di Francesco visto che Viali rappresenterebbe una vera e propria scommessa non avendo mai allenato in A, ma è anche vero che potrebbe tornare a lavorare proprio con Gemmi, binomio che a Cosenza ha funzionato ottimamente con il diesse che lo ha fortemente voluto a marzo. Vedremo quale sarà quindi l’evolversi della situazione, senza escludere a prescindere che da qui a domani possa saltare fuori anche qualche altro profilo che non dovrebbe essere però nessuno tra i vari Sottil, Cioffi o Giampaolo, nomi che erano stati accostati nelle ultime ore al club azzurro ma che lato società non hanno mai trovato riscontro.

Di sicuro si tratta di una decisione che nelle stanze di Monteboro stanno ponderando con la dovuta calma e riflessione, perché sarà fondamentale cercare di non sbagliarla. Con la nuova figura alla guida tecnica della squadra, infatti, si dovrà valutare le varie strategie sul mercato, in base anche a quelle che saranno le richieste del prescelto per nelle condizioni di fare il meglio possibile. Intanto proseguono anche i colloqui con il Cagliari per sbloccare il passaggio in Sardegna di Nicola, che nel frattempo ha vinto il "Timone d’Oro", premio che la sezione Aiac di Arezzo assegna ogni anno al tecnico che si è maggiormente distinto. Si sta continuando a ragionare sulla possibilità di un acquisto da parte del Cagliari di un giocatore azzurro: i nomi in ballo sono quelli di Ismajli e Luperto.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su