Monumentale Dragowski nel pari dell'Empoli a Bergamo
Monumentale Dragowski nel pari dell'Empoli a Bergamo

Empoli, 15 aprile 2019 - Un punto molto importante sulla strada per la salvezza. L'Empoli muove la sua classifica anche a Bergamo contro l'Atalanta, in uno stadio, l'Atleti Azzurri d'Italia, dove anche la Juventus è uscita sconfitta e sonoramente nei quarti di Coppa Italia. Un punto d'oro in vista di altre sfide decisive. RIVIVI LA DIRETTA E LEGGI I DATI DELLA GARA

FInisce a reti inviolate e Andreazzoli può sicuramente dirsi contento di un match che sulla carta era piuttosto complicato. L'Empoli resta in zona retrocessione ma a due soli punti dalla salvezza (il Bologna è a 31). Diventa molto importante la sfida di sabato 20 aprile contro la Spal alle 15 al Castellani, mentre il Bologna riceverà la Sampdoria allo stesso orario.

Contro la Dea l'Empoli ha la grande capacità di resistere all'assedio, di soffrire e di non subire reti. Sono 45 i tiri tra dentro e fuori la porta dell'undici di Gasperini. Pazzesca la prestazione di Dragowski, che blocca diversi chiari tentativi a rete dei nerazzurri. Che trovano una serataccia dal punto di vista realizzativo. Anche il Papu Gomez, leader morale della squadra e perno dell'attacco, non è preciso. Il triplice fischio è una liberazione per gli azzurri, che possono esultare. 

Atalanta-Empoli 0-0

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Mancini, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens (15′ st Castagne); Gomez (43′ st Piccoli); Ilicic, Zapata (36′ st Barrow). A disp. Rossi, Berisha, Reca, Djimsiti, Ibanez, Pessina, Kulusevski, Castagne, Pasalic, Piccoli, Barrow. All. Gasperini

EMPOLI (3-5-2): Dragowski; Veseli, Nikolaou (34′ st Rasmussen), Dell’Orco; Di Lorenzo, Traoré, Bennacer, Krunic, Antonelli (14′ pt Pasqual); Farias (41′ pt Oberlin), Caputo. A disp. Perucchini, Provedel, Pasqual, Rasmussen, Acquah, Capezzi, Brighi, Oberlin, Mchedlidze. All. Andreazzoli.

Note: ammoniti Andreazzoli, Palomino, Bennacer. Veseli.