Vini e street food. Coppia d’assi a Cerreto Guidi

La kermesse nel prossimo fine settimana. Il Gruppo astrofili mostrerà le meraviglie del cielo.

Vini e street food. Coppia d’assi a Cerreto Guidi

Vini e street food. Coppia d’assi a Cerreto Guidi

Archiviato l’ennesimo grande successo delle atmosfere rinascimentali de "La notte d’Isabella", il grande protagonista del prossimo fine settimana di Cerreto Guidi sarà il vino. Ma non solo. Il nettare di Bacco sarà infatti accompagnato da delizie culinarie e melodie avvolgenti. Una due giorni, insomma, dedicata all’arte in tutte le sue forme. Stiamo parlando di una nuova edizione di "Cerreto wine festival", uno dei tre appuntamenti promossi dalla locale Pro Loco all’interno di "Medicea wine festival". Sabato e domenica prossimi nel centro di Cerreto Guidi sarà allestito un piccolo itinerario che valorizza la produzione enologica della zona. Le aziende vitivinicole parteciperanno ognuna con una specifica postazione, per far degustare le proprie etichette, raccontando di sé, della loro passione e dell’attento lavoro che c’è dietro ogni goccia di vino. Durante le due serate, come anticipato, sarà possibile accompagnare la degustazione con gustose specialità di street food di qualità, dai frittini fiorentini ai tipici prodotti toscani come porchetta e lampredotto fino alla cucina tipica sarda e alla paella. Inoltre, ad aggiungere un tocco magico ad entrambi le serate sarà il Gruppo Astrofili Montelupo con i suoi telescopi per mostrare le meraviglie della volta celeste. Il tutto incorniciato da concerti live. I protagonisti di sabato saranno gli Anyway e gli Zenzero Tribe. Il primo è un progetto acustico di Fausto Fabbri e Roberto Bochicchio che si propone di rivisitare in chiave originale grandi brani rock/pop internazionali. I distintivi tratti brit-rock della voce e della chitarra di Fabbri, si uniscono alle venature jazz del basso di Bochicchio, accompagnando il pubblico in un viaggio sonoro alla scoperta del miglior songwriting che ultimi decenni hanno saputo offrirci. I secondi, invece, sono un gruppo di cinque musicisti professionisti, pronti a rendere ogni celebrazione memorabile con oltre 700 brani in repertorio. Domenica, per il gran finale, spazio invece ai Sunday Beat e ai Baluba Shake.