Sono in crescita le aziende al femminile

A Certaldo, il 23,7% delle imprese è gestito da donne, in crescita rispetto al passato. Tuttavia, l'occupazione vede ancora una prevalenza maschile. Il "bilancio di genere" analizza le politiche pubbliche per contrastare le discriminazioni.

Sono in crescita le aziende al femminile

Sono in crescita le aziende al femminile

Il 23,7% delle imprese attive a Certaldo è a direzione femminile (per una percentuale cresciuta di due decimi rispetto allo scorso triennio). Nonostante la superiorità numerica delle donne in termini demografici (la popolazione femminile è infatti maggioritaria secondo l’ultima rilevazione, visto che sul territorio comunale risiedono 7.840 cittadine e 7.675 cittadini) tutti i dati riguardanti l’occupazione mostrano però una maggiore presenza del genere maschile in tutte le fasce d’età: 3.871 uomini occupati, contro 2.974 donne. Sono i dati principali contenuti nel "bilancio di genere" approvato nei giorni scorsi. Si tratta di un documento che si pone l’obiettivo di analizzare in ottica di genere le politiche pubbliche e le loro ricadute sulla comunità, per fornire spunti utili anche nell’intervenire per azzerare eventuali discriminazioni di genere.

Un bilancio redatto secondo le statistiche raccolte dall’Università di Firenze, come previsto dall’accordo promosso dalla Città Metropolitana alla quale aveva aderito anche il Comune di Certaldo. Nel documento viene analizzata anche la composizione degli uffici comunali, con alcuni uffici che risultano essere composti al 100% da lavoratrici. E si ricorda come la componente femminile della seconda giunta Cucini (rappresentata da Clara Conforti e Benedetta Bagni) si attestasse al 33,3%. Con il nuovo sindaco Giovanni Campatelli che dovrà annunciare a giorni la composizione della propria squadra di governo, chissà che questa percentuale non possa aumentare.

G.F.