"Serve un’attività di prevenzione"

Il consigliere regionale e la segretaria comunale di Empoli della Lega sottolineano l'importanza di promuovere una sensibilizzazione e attuare politiche per prevenire la violenza, le aggressioni e le minacce sul lavoro. Una mirata prevenzione è necessaria per evitare scene da Far West nei distretti sanitari.

EMPOLI

Sul caso dell’aggressione verbale, con l’arrivo dei carabinieri, al distretto sanitario Rozzalupi di Empoli intervengono il segretario della Lega empolese Tiziana Bianconi e il consigliere regionale e membro della commissione Sanità, Giovanni Galli. "Gli episodi di aggressione e maltrattamenti sugli operatori sanitari sono continuamente in aumento e il problema ha assunto dimensioni inquietanti – affermano Bianconi e Galli –. La violenza e le aggressioni verbali costituiscono minacce gravi per la sicurezza e il benessere dei lavoratori, che non sempre vengono segnalate, ma sono problemi importanti per la salute e la sicurezza degli stessi, oltre a comportare vere e proprie situazioni di stress".

"È necessario – sottolineano il consigliere regionale e la segretaria comunale di Empoli della Lega – promuovere una sensibilizzazione ed attuare politiche e procedure per far fronte e prevenire la violenza, le aggressioni e le minacce sul lavoro, favorendo lo sviluppo di modelli organizzativi innovativi e strutture adeguate per svolgere il servizio in modo consono, facendo una mirata prevenzione sul delicato tema, prima di ritrovarsi a scene da Far West nei nostri distretti sanitari".