Musica in salotto. Quintetto di archi suona Schubert

Al via la rassegna presso il Teatro Sala Il Momento. Sei concerti gustando un aperitivo fino a Marzo .

Musica in salotto. Quintetto di archi suona Schubert
Musica in salotto. Quintetto di archi suona Schubert

EMPOLI

“Domeniche in salotto, aperitivo in concerto al teatro il momento“ è il nuovo ciclo di incontri musicali che da domani al prossimo 17 marzo terrà compagnia a tutti gli appassionati di classica: sei concerti in orario pomeridiano presso il Teatro Sala Il Momento in via del Giglio a Empoli. Ogni domenica sarà possibile immergersi in un’atmosfera accogliente e inclusiva, ideale per chi ama le avventure culturali, dove sarà possibile godersi un aperitivo in compagnia con musica di alta qualità. Il costo di partecipazione è estremamente accessibile: il biglietto per ogni evento ha un costo di soli cinque euro, mentre è disponibile un abbonamento per l’intera serie di concerti a venti euro da pagare alla cassa d’ingresso. "Questo ciclo di eventi musicali è stato pensato per offrire ogni domenica un’esperienza piacevole all’interno di un ambiente accogliente perfetto sia per gli amanti della musica che per coloro che sono alla ricerca di nuove avventure culturali – afferma il maestro e presidente dell’Associazione Il Contrappunto, Damiano Tognetti –. Ci auguriamo di ricevere la medesima partecipazione della cittadinanza vista al Concerto di Capodanno dedicato al centenario della scomparsa di Ferruccio Busoni e

Giacomo Puccini".

Si parte domani alle 16 con “Schubert: Quintetto in La magg. “La Trota” D 667”, che vedrà sul palco i solisti dell’Orchestra Toscana Classica Emma Lanza al violino, Alessandro Morelli alla viola, Pietro Horvath al violoncello, Pablo Escobar al contrabbasso e Chiara Saccone al Pianoforte. Gli appuntamenti successivi saranno il 18 febbraio con musiche di Kovács, Gershwin, Martinů, Poulenc; il 25 dello stesso mese con “Once Upon a Music - Le più celebri musiche dei film d’animazione“, mentre a marzo sono in programma il 3 lo “Zefiro Energy Ensemble), il 17 il “Laudate Dominum: seicento sacro) e il 24 il concerto finale con Il Contrappunto ensemble che eseguirà “Schubert Ottetto in Fa magg. D 803“.