La storia del super cane sotto i riflettori

Marley, un cane cieco e disabile, diventa ospite speciale a Sanremo. La sua storia di resilienza e successo viene raccontata nel libro "La vita a colori di un cane cieco". Un esempio di come ogni essere vivente possa superare gli ostacoli e raggiungere traguardi inimmaginabili.

La sua storia ha abbattuto stereotipi e pregiudizi. Un cane disabile può. Può tutto, anche finire tra gli special guest di Sanremo. Marley è un cane speciale e stasera lo "abbaierà" ai microfoni del festival. Il pastore tedesco della Protezione Civile dell’Empolese Valdelsa oggi pomeriggio sarà ospite di Casa Sanremo, un hub per i giornalisti, gli artisti, gli addetti ai lavori che ogni anno confluiscono digitalmente nella cittadina ligure per seguire la gara canora.

Ormai è abituato a stare sotto ai riflettori, Marley. E’ il primo cane cieco a far parte della Protezione Civile; è uno dei migliori alla scuola di educazione cinofila ’Il Lupo’. Un "eroe al buio" che si allena al centro di addestramento di via val d’Elsa a Empoli, risorsa unica nel suo genere nelle unità cinofile di ricerca e soccorso della Vab. Ama stare tra la gente, il cucciolone di 5 anni, e non è nuovo a ospitate in tv (tra le partecipazioni recenti c’è quella al talent show di Canale 5 Tu si qui vales).

La sua vita è un’avventura: corre, salta e fa lunghe passeggiate. Giri in centro e aperitivo d’estate. Non si fa mancare viaggi e soste in albergo, cene al ristorante incluse. A Milano ha preso la prima metropolitana della sua vita. E poi c’è la passione per la barca a vela. Si tuffa senza esitazione e nuota, sempre senza paura. Il "Super cane" (questo il nickname scelto per il pastore tedesco diventato una star sui social) è un influencer. Appena nato ha rischiato di essere soppresso perchè cieco, è stato abbandonato in un canile di Bari e poi ha trovato casa a Pontedera. I suoi "umani" Carlotta Nelli e Marco Chimenti lo accompagneranno a Sanremo stasera per presentare "La vita a colori di un cane cieco", il libro dedicato alla sua storia. "Marley - dicono - ha raggiunto traguardi inimmaginabili regalandoci una vita a colori. Ha ribaltato qualsiasi pronostico. Come lui, ce la può fare qualsiasi ultimo degli ultimi chiuso in un box, che ancora aspetta la sua seconda chance".

Y.C.