Il bosco della droga sotto la lente Smantellati nove bivacchi di pusher Altro giro di vite dopo l’aggressione

Blitz nelle Cerbaie dei carabinieri con l’ausilio di unità cinofile: controllati diversi automezzi e oltre 25 persone

Il bosco della droga sotto la lente  Smantellati nove bivacchi di pusher  Altro giro di vite dopo l’aggressione
Il bosco della droga sotto la lente Smantellati nove bivacchi di pusher Altro giro di vite dopo l’aggressione

di Carlo Baroni

Il bosco della droga di nuovo al setaccio. Ancora servizi straordinari dei carabinieri nell’area delle Cerbaie, con la collaborazione delle squadre di intervento operativo del battaglione di Firenze, i nuclei cinofili di Firenze e Pisa e della stazione carabinieri forestale di Empoli. L’operazione è scattata nel pomeriggio di sabato: i carabinieri hanno controllato, si apprende, diversi automezzi ed oltre venticinque soggetti, transitanti nelle vicinanze del bosco, smantellando nove bivacchi all’interno della macchia, utilizzati da soggetti dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. In tale contesto, durante un controllo su strada gli uomini dell’Arma hanno sorpreso un 46enne del pistoiese in possesso di 0,9 grammi di marijuana. L’uomo è stato segnalato a quella Prefettura per possesso di sostanza stupefacente per uso personale, con contestuale ritiro della patente di guida. Nell’ambito dei servizi i carabinieri hanno anche sequestrato un veicolo per mancanza di copertura assicurativa ed elevato numerose contravvenzioni al codice della strada. Prosegue così il pressing sul polmone verde del Valdarno, diventato un autentico supermarket della droga con tutto quello che ne consegue. Anche in termini di percezione di insicurezza delle comunità che vi abitano nella vicinanze per gli episodi di criminalità che si sviluppano in tale contesto di illeciti.

L’ultimo in ordine di tempo risale a giovedì sera a Massarella quando un 77enne è stato aggredito da un pusher per il solo fatto di essere stato individuato come presenza scomoda con la sua jeep posizionata dietro a quella del potenziale acquirente. Una presenza forse ritenuta responsabile di aver fatto saltare la vendita della dose. Così lo spacciatore ha scaraventato un legno sul finestrino della macchina, lato guida, che è andato in frantumi colpendo l’anziano che ha riportato lesioni al volto e alla testa. Ma non è stata questa l’unica aggressione. Nelle settimane scorse era stato aggredito Marco Nicoletta, presidente del comitato per la sicurezza delle Cerbaie e, qualche mese fa, addirittura, una ragazza venne aggredita mentre tornava a casa: tre soggetti, usciti dalla boscaglia, la bloccarono e tentarono di palpeggiarla. Su questo episodio è in corso un’indagine dei carabinieri per tentata violenza sessuale.

.