I 50 anni del Cai. Escursioni e gite per festeggiare

Dal Padule di Fucecchio fino al lago di Sibolla. Tanti sentieri per un calendario ricco di iniziative.

I 50 anni del Cai. Escursioni e gite per festeggiare
I 50 anni del Cai. Escursioni e gite per festeggiare

In questo 2024, il Club Alpino Italiano di Fucecchio, sezione ’Giacomo Toni’ del Valdarno Inferiore, compie 50 anni. Un grande traguardo (talora il Cai ha contato anche oltre 200 soci, ora la nuova campagna) il cui festeggiamenti sono iniziati l’altra sera: alla sala La Calamita, è stato presentato il programma escursionistico 2024. Ha avviato la serata la presidentessa della sezione, architetto Lucia Agus, poi vari accompagnatori di escursionismo e i direttori di escursione hanno fornito informazioni su luoghi, date e caratteristiche delle differenti tipologie di escursioni in calendario.

Le escursioni proposte vanno da quelle più semplici, più brevi e con pochi dislivelli, accessibili a tutti, e passando poi per quelle in Appennino, in Apuane e sulle Alpi, con maggiori difficoltà, arrivano a itinerari particolari, le "vie ferrate", che devono essere percorse facendo uso di attrezzature di sicurezza richiedenti una preliminare fase di formazione. Nel programma si quest’anno è stato inserito un progetto importante che si pone il due obiettivi: incentivare l’uso dei mezzi pubblici per effettuare gli spostamenti e valorizzare il Sentiero Italia Sicai promuovendone la conoscenza. Altre proposte riguardano visite a parchi e riserve naturali.

Tra queste la visita al Lago di Sibolla, alla riserva naturale di Montefalcone e al Padule di Fucecchio. La tutela dell’ambiente è, d’altra parte, uno dei valori fondanti del Cai. Oltre alle date delle escursioni sono state comunicate quelle di eventi istituzionali come l’assemblea annuale dei soci e le votazioni per il rinnovo del consiglio direttivo. Particolare attenzione è stata dedicata alle celebrazioni dei 50 anni di vita della sezione. Da aprile avranno inizio le celebrazioni ufficiali con vari appuntamenti che prevedono la presentazione di una pubblicazione che ripercorre la storia della sezione dalla sua fondazione, una mostra, alcune serate dedicate alla presentazione di libri con ospiti autorevoli. Tra questi Riccardo Carnovalini esperto di cammini, annoverato tra i fondatori del Sentiero Italia autore di numerose guide che raccontano il territorio italiano ed europeo.

Andrea Ciappi