IRENE PUCCIONI
Cronaca

Spuntano i coltelli rubati alla mensa, erano nascosti negli spartitraffico

La scoperta è del consigliere di Monteluponelcuore Giuseppe Madia che ha subito avvertito i carabinieri

Sono intervenuti i carabinieri

Sono intervenuti i carabinieri

Montelupo Fiorentino (Firenze), 13 giugno 2024 – In due anni avevano fatto poca strada. Due coltelli da cucina a lama lunga, nel luglio 2023 erano spariti insieme a un prosciutto dalla cucina centralizzata comunale di via Caverni. Ieri sono stati ritrovati sempre lungo la stessa via inseriti all’interno di due delineatori stradali cilindrici che hanno la funzione di spartitraffico. A notare i due strumenti da cucina all’interno dei segnalatori posizionati lungo la strada è stato Giuseppe Madia, consigliere comunale del comune di Montelupo del gruppo Montelupobelcuore. Subito ha avvertito i carabinieri della locale stazione che arrivati sul posto hanno potuto verificare la veridicità della segnalazione. L’inusuale ritrovamento ha permesso di ricostruire un furto che si era consumato oltre due anni fa. Il 5 luglio 2023 il cuoco responsabile della cucina comunale si era accorto che dal locale mancavano due coltelli e un prosciutto. Si era così recato alla stazione dei carabinieri per sporgere denuncia. Non riuscendo però a fornire altre informazioni era difficile per avrebbe dovuto indagare risalire all’autore o agli autori del furto. Ma ieri, il colpo di scena: i coltelli ormai dati per persi sono rispuntati. L’ipotesi più probabile è che coltelli e prosciutto siano stati asportati contestualmente e che una volta affettato il salume, i responsabili del gesto abbiano deciso di sbarazzarsi dei due strumenti da cucina inserendoli dentro i due ’birilli’ sfruttando l’apertura superiore degli stessi delineatori.

Per estrarre le lame non è stato semplice. I due segnali stradali sono ancorati all’asfalto e per smontarli e rimontarli nella corretta posizione sono dovuti intervenire gli operai del Comune. La singolare vicenda si conclusa con la riconsegna dei coltelli al cuoco responsabile e con i ringraziamenti al personale della stazione dei carabinieri di Montelupo da parte di Madia, che ha poi aggiunto una nota sul tema della sicurezza a Montelupo: "Nell’occasione intendo anche esprimere preoccupazione per le condizioni in cui versa la polizia locale il cui operatore, contattato telefonicamente, rispondeva che avrebbe girato la chiamata al 112 poiché non avevano pattuglie. Purtroppo nulla è cambiato a Montelupo nonostante il racconto dell’assunzione di 12 agenti di polizia municipale per il comando di polizia locale dell’Unione del circondario Empolese Valdelsa, uno solo dei quali sarà assegnato al comando di Montelupo. Questo è il risultato della gestione fallimentare del centrosinistra che, in dodici anni, ha ridotto ai minimi termini la polizia locale".

Irene Puccioni