I carabinieri (foto di archivio)
I carabinieri (foto di archivio)

Empoli, 15 ottobre 2019 -  L’una di notte. Il sistema di allarme che scatta. La sirena che suona implacabile, colonna sonora dell’ennesimo assalto messo in atto nel centro storico di Montelupo Fiorentino. La città della ceramica, alle prime ore di ieri, è tornata suo malgrado protagonista della cronaca fatta di ladri scatenati e forze dell’ordine alla loro ricerca. A finire nel mirino è stata la filiale della Banca Intesa di viale Centofiori. Lì alcuni malviventi sono entrati in azione, forzando una porta laterale della struttura.

Da lì sono entrati all’interno della filiale, dirigendosi direttamente, stando alle prime informazioni, alle casse presenti agli sportelli, laddove il pubblico si presenta per svolgere le operazioni di rito compreso ritirare denaro. I ladri hanno tentato di forzarle, ma, complice con ogni probabilità la pressione posta loro dall’antifurto, hanno deciso di fuggire a mani vuote. Sul posto è intervenuta una pattuglia della vigilanza privata: dei banditi, tuttavia, al loro arrivo neppure l’ombra. Dell’accaduto sono stati quindi informati anche i carabinieri della Compagnia di Empoli guidata dal maggiore Daniele Riva. Immediate sono scattate le indagini. Al vaglio degli inquirenti anche le immagini del sistema di videosorveglianza urbana e le telecamere dell’istituto bancario.
Intanto sale l’allarme tra i cittadini. A farne le spese, per esempio, le vetrine di alcune attività in piazza dell’Unione Europea. Il 3 settembre, a due mesi esatti dal primo assalto compiuto all’alba del 2 luglio, è stato nuovamente ripulito il negozio di ottica ‘Colpo d’occhio’. Il raid scattò intorno alle 4 del mattino: i banditi sfondarono la porta. Ad agire, tre uomini, abili a fare incetta di occhiali per poi fuggire svelti. Il 10 settembre è stata invece la volta della profumeria Bacci. Verso le 3, dopo aver sfondato la porta d’ingresso, i ladri si diressero agli scaffali dedicati ai profumi di valore per poi dileguarsi nella notte.
S. P. © RIPRODUZIONE RISERVATA