Monza-Empoli (foto Roberto Garavaglia/ag. Aldo Liverani sas)
Monza-Empoli (foto Roberto Garavaglia/ag. Aldo Liverani sas)

Monza, 6 febbraio 2021 - L’Empoli respinge una diretta concorrente al primato, pareggiando 1-1 con la seconda della classe, il Monza. Restano 6 i punti di vantaggio degli azzurri sui brianzoli guidati da Brocchi. Gli uomini allenati da Dionisi, passati subito in vantaggio, vengono raggiunti nella ripresa da un calcio di rigore di Boateng. Ci sono forti dubbi sul penalty (il fallo pare non esserci), ma è certo che il Monza ha avuto molte opportunità da rete. Pareggio, in sostanza, giusto. Empoli con alcune sorprese di formazione: Dionisi sceglie Crociata, così Ricci e Zurkowski si accomodano in panchina. Sabelli si infortuna durante la rifinitura (da capire l’entità), al suo posto Casale.

Pronti via e al 2’ gli azzurri sono già in vantaggio: verticalizzazione di Haas a metà campo, Mancuso scatta sul filo del fuorigioco, entra in area dalla destra, si libera di Di Gregorio e deposita la palla in rete. Prova a rispondere il Monza: al 3’ cross di Carlos Augusto per l’ex Frattesi, che dal dischetto non riesce a calciare. Al 6’ Boateng libera Frattesi con un sontuoso colpo di tacco: il destro di quest’ultimo è respinto da Brignoli con l’aiuto del palo: angolo. È il Monza che fa la partita, ma l’Empoli è prontissimo a recuperare il pallone e ripartire in contropiede.

Al 27’ Frattesi mette il pallone in mezzo, arriva di gran carriera Carlos Augusto dalla parte opposta: il suo tiro trova la deviazione di un giocatore azzurro prima di terminare sul fondo. Alla mezz’ora Brignoli salva su una conclusione a botta sicura di Barillà: un mezzo miracolo. Al 37’ ancora una volta padroni di casa a un passo dal pari: Boateng nei sedici metri scocca una conclusione di prima, con la sfera che finisce di poco a lato. Il secondo tempo si apre col solito refrain: Monza ad attaccare. Al 5’ Boateng va vicino al pareggio: sugli sviluppi di un corner, pallone sottomisura, l’ex Milan e Fiorentina di tacco sfiora il gol da applausi.

Al 18’ Frattesi colpisce il palo alla destra di Brignoli, su azione scaturita da corner. Meno di sessanta secondi più tardi Boateng prende il palo esterno da posizione defilata. Al 21’ Mancuso impegna Di Gregorio, costringendolo alla deviazione in corner con un tiro dal limite dell’area. Al 22’ Empoli vicino al raddoppio con Casale, che con un colpo di testa sottomisura mette i brividi a Di Gregorio. Al 25’ il pari arriva: Boateng trasforma un penalty fischiato da Giua per presunto fallo di Romagnoli (in realtà parrebbe colpire solo il pallone) su Mota Carvalho.

Pochi secondi dopo, il piatto destro di La Mantia sfiora il raddoppio empolese. Al 40’ tentativo di Ricci dalla distanza. Al 44’ Terzic trova un gran gol dai 18 metri (sinistro splendido), ma Giua annulla per una posizione di offside di Pirello (davanti a Di Gregorio). Finisce in parità: Empoli e Monza confermano di essere le squadre più accreditate alla promozione diretta in serie A.

TABELLINO:
MONZA – EMPOLI 1-1
MONZA (4-3-3): Di Gregorio; Donati, Bellusci, Bettella, Carlos Augusto; Frattesi, Scozzarella (29’ st Barberis), Barillà; Boateng (29’ st D’Alessandro), Diaw (29’ st Gytkjaer), Mota Carvalho. A disposizione: Lamanna, Pirola, Anastasio, Sampirisi, Scaglia, Armellino, Colpani, Ricci, Maric. Allenatore: Brocchi.
EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Casale (34’ st Pirrello), Romagnoli, Nikolaou, Terzic; Haas, Stulac, Crociata (18’ st Ricci); Bajrami; La Mantia (34’ st Matos), Mancuso (34’ st Moreo). A disposizione: Furlan, Pratelli, Parisi, Viti, Zurkowski, Cambiaso, Damiani, Olivieri. Allenatore: Dionisi
ARBITRO: Giua di Olbia. Assistenti: Robilotta/Avalos.
MARCATORI: 2’ pt Mancuso; 25’ st Boateng (rig).
NOTE: pomeriggio nuvoloso, partita a porte chiuse. Espulso: 6’ st Furlan per proteste. Ammoniti: Casale, Haas, Mota Carvalho, Ricci. Angoli: 10-4 per il Monza. Recuperi: 1’ pt + 4’ st.