Niccolò Bizzarri, la vittima
Niccolò Bizzarri, la vittima

Firenze, 13 gennaio 2021 - Un anno fa lo studente fiorentino Niccolò Bizzarri a bordo della sua carrozzina elettrica ci lasciava in seguito a una brutta caduta in piazza Brunelleschi.Il suo sguardo dolce e attento all’altro e il suo sorriso restano e resteranno un insegnamento e un esempio di come porsi ogni giorno di fronte alla vita, alle relazioni, agli impegni, perché – come diceva Niccolò – “ogni difficoltà è un’eternità di sfide”. 

image

Ognuno di noi diventa uomo per il coraggio e la responsabilità con cui affronta queste difficoltà e per l’altruismo che mostra in queste “sfide”.

L’esempio di ragazzi come Niccolò costituisce il nostro futuro e per questo i suoi amici, in occasione del primo anniversario della sua scomparsa, stanno organizzando un concorso di poesia dedicato a lui, la cui raccolta di liriche ‘Come chi vede la luce in quel momento’ è stata ora pubblicata dalla Casa editrice Capire Edizioni a cura di Davide Rondoni.

Una raccolta fondi è stata attivata per finanziare la prima edizione del premio che vorrebbe essere un laboratorio di poesia per coloro che risulteranno vincitori.