Neve, via alla stagione sull’Appennino toscano. Mappa dei prezzi degli skipass

Le ultime precipitazioni e i cannoni hanno creato un fondo sufficiente per l’apertura di impianti e piste agli appassionati di sci e snowboard

Firenze, 5 dicembre 2023 – Tutto pronto in Appennino per il via alla stagione invernale 2023-2024: le nevicate degli ultimi giorni, insieme al lavoro dei cannoni, hanno creato un fondo sufficiente per l’apertura di alcuni impianti e piste agli appassionati di sci e snowboard.

Una boccata d’ossigeno per le società che gestiscono gli impianti di risalita di Abetone e Doganaccia che, dopo l’inizio-horror dell’ultima stagione sciistica, possono tirare un sospiro di sollievo grazie al via in occasione del ponte dell’Immacolata.

La magia delle montagne toscane imbiancate

E’ ancora presto per avere un quadro preciso degli impianti e relative piste che saranno in funzione già dalla giornata di venerdì, ma è probabile che una parte importante dei due comprensori sciistici del territorio di Abetone Cutigliano saranno fruibili dagli appassionati. Il consiglio, in questi casi, è quello di verificare i siti internet e le pagine social delle società di gestione per essere aggiornati in tempo reale delle aperture.

Per quanto riguarda i prezzi, all’Abetone i costi sono rimasti invariati rispetto alla precedente stagione invernale: lo skipass giornaliero festivo ha un costo di 49,50 euro (48 se acquistato online), il feriale si acquista in biglietteria a 37,50 euro (36 online).

Per promozioni, skipass plurigiornalieri e convenzioni è possibile consultare il sito www.multipassabetone.it. Lo skipass festivo della Doganaccia ha invece un costo di 29 euro comprensivo di funivia (25 senza funivia), mentre il feriale si acquista da 26 euro con la funivia (21 senza). Il listino completo si trova all’indirizzo www.doganaccia2000.it.

Il meteo, dal canto suo, non dovrebbe mettersi di traverso per questa apertura di stagione: venerdì è prevista qualche debole nevicata, mentre sabato e domenica il tempo dovrebbe essere buono.

Via alla stagione sciistica sull'Appennino toscano
Via alla stagione sciistica sull'Appennino toscano

La voglia di neve è tangibile: già in questi giorni molti sono saliti sulle vette dell’Appennino pistoiese per godersi la prima neve e il paesaggio incantato che solo la neve caduta da poche ore può regalare. A incrociare le dita sono anche albergatori, ristoratori, noleggiatori e tutti coloro che lavorano grazie al ‘‘circo’ dello sci: le presenze per le prossime settimane sono buone, mentre si attende il tutto esaurito o quasi per le vacanze di Natale e soprattutto Capodanno.

La corsa alla casa da affittare è già scattata da tempo e gli addetti ai lavori segnalano pochissimi appartamenti ancora a disposizione di chi intende salutare il 2024 sulle vette dell’Appennino pistoiese.

Anche dall’altra parte del crinale è tutto pronto per una possibile apertura di stagione l’8 : sia il Cimone che il Corno alle Scale stanno lavorando senza sosta per cercare di aprire i battenti venerdì.

La neve programmata, insieme alle precipitazioni naturali, hanno creato un mix che fa ben sperare anche nelle stazioni emiliane: anche in questo caso nelle prossime ore verranno ufficializzate le aperture di impianti e piste, quindi la soluzione migliore è quella di verificare direttamente gli aggiornamenti dai siti internet delle società impiantistiche. Venendo ai prezzi al Cimone il giornaliero festivo ha un costo di 48 euro (34 il feriale), mentre lo skipass del Corno alle Scale si acquista con 35 euro (27 nei giorni infrasettimanali). Ancora poche ore e poi tavole e sci torneranno a solcare le piste del nostro Appennino: una vera e propria festa per gli appassionati.