Raccolta differenziata
Raccolta differenziata

Firenze, 9 gennaio 2016 - Il contenitore in tetrapak del latte o del succo di frutta. Il vassoio di polistirolo dove c'era il petto di pollo. Il cartone della pizza. Se prima non c'erano problemi - finiva tutto nel cassonetto dei rifiuti - oggi serve una vera e propria guida per non sbagliare e azzeccare la giusta destinazione, per rispettare la raccolta differenziata.

Premessa: le aziende di raccolta rifiuti di solito hanno indicazioni sui loro siti internet, in certi casi molto chiari, in altri invece davvero da far perdere la pazienza... In Toscana c'è una galassia di gestori del servizio di raccolta rifiuti, a volte anche tre o più nella stessa provincia. Abbiamo preso in considerazione Quadrifoglio (Firenze), Asm (Prato), Sei Toscana (Siena, arezzo, Grosseto e comuni di Campiglia, Piombino, Castagneto, San Vincenzo, Sassetta e Suvereto), Sea (Versilia),Publiambiente (Pistoia, Empolese-Valdelsa, Mugello, Serravalle, Barberino Val d'Elsa, Valdinievole, Lastra a Signa), Sistema Ambiente (Lucca e Mediavalle), Severa (Garfagnana), Asmiu (Massa), Amia (Carrara), Aamps (Livorno), Geofor (Pisa, Pontedera e Valdera), Esa (Isola d'elba) e Rea (Cecina-rosignano e parte della Valdicecina).

Abbiamo dunque scelto sei rifiuti che spesso non si sa dove gettare: ecco la mappa.

POLISTIROLO. La vaschetta di polistirolo per alimenti (purché pulita) o per imballaggi in quantità domestica va nel contenitore azzurro degli imballaggi per Quadrifoglio, nel multimateriale per Sei Toscana, Sistema Ambiente, Publiambiente, Asmiu, Geofor e Rea. Va insieme alla plastica per Asm e Amia, nell'indifferenziato per Sea, Esa e Severa. Per Aamps con plastica, vetro e alluminio.

TETRAPAK. Il classico contenitore del latte o dei succhi di frutta, ma anche del vino cartonato, è un rifiuto poliaccoppiato e come tale può avere diversi modi di smaltimento. Per la maggioranza delle aziende di raccolta rifiuti va nella raccolta multimateriale: è così per Sei Toscana, Asmiu, Publiambeinte, Sistema ambiente, Geofor, Rea, però attenzione: Severa lo butta nell'indifferenziato, Quadrifoglio nell'azzurro degli imballaggi, Aamps con plastica vetro e alluminio, Esa nella plastica. Ma c'è anche chi lo vuole nella carta: Asm a Prato, Sea in Versilia e Amia a Carrara.

BICCHIERE DI PLASTICA. Il nome trae in inganno: per anni è stato buttato con le bottiglie di plastica, ma non sempre andava bene. Da qualche mese molte aziende hanno invece avviato la raccolta di bicchieri di plastica insieme alle bottiglie: funziona così per tutti tranne che per Severa e Amia, che lo vogliono vedere nell'indifferenziato.

LA CASSETTA PER FRUTTA IN LEGNO. In maggioranza viene consigliato il conferimento diretto nei centri di raccolta, che non è proprio comodo. C'è però chi permette di buttarla con i rifiuti organici come Publiambiente, Quadrifoglio, Sistema Ambiente, Amia, Asm, Geofor.

IL CARTONE PER LA PIZZA. Quasi tutti lo buttano nella carta. Fanno bene? Sì e no. Infatti qui c'è quasi unanimità: per tutti vale la regola che si può buttare insieme a cartya e cartone se si tratta di un imballaggio pulito o poco sporco, senza residui di cibo e non unto. Altrimenti va nell'indifferenziato, tranne che per Geofor: se è unto, può andare nell'organico.

IL TOVAGLIOLO UNTO. Se il tovagliolo usato a tavola è unto, quasi per tutti va nell'organico. Eccezioni; indicazioni per l'indifferenziato da Asmiu, Sea e Rea.

Per altri dubbi e indicazioni più precise, ecco alcuni "rifiutari", cioè le guide dettagliate con le corrette indicazioni di smaltimento a seconda del gestore di ogni territorio:

ASM

ESA

GEOFOR

PUBLIAMBIENTE

QUADRIFOGLIO

REA

SEA

SEI TOSCANA

SEVERA

SISTEMA AMBIENTE