Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
21 giu 2022

Inaugurato il nuovo reparto psichiatrico a Santa Maria Nuova

Grande 600 metri quadri con 250 di spazi esterni: previsti 12 posti letto realizzati con cinque camere doppie e due singole

21 giu 2022
L'inaugurazione di oggi
L'inaugurazione di oggi
L'inaugurazione di oggi
L'inaugurazione di oggi

Firenze, 21 giugno 2022 - Grande 600 mq con 250 mq di spazi esterni, con 12 posti letto realizzati con cinque camere doppie e due singole, un giardino (dove c'è il progetto di effettuare l'orto e il giardinaggio come attività riabilitativa). Sono i numeri del nuovo reparto del servizio psichiatrico di diagnosi e cura dell'ospedale di Santa Maria Nuova, a Firenze. Il reparto è stato inaugurato oggi: l'investimento complessivo è di oltre 2,5 milioni, serviti anche per la ristrutturazione di un'ulteriore porzione del complesso ospedaliero, dove ha trovato spazio il reparto di cardiologia. All'inaugurazione hanno partecipato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l'assessore al welfare e sanità del Comune di Firenze Sara Funaro, il direttore generale della Ausl Toscana centro Paolo Morello Marchese.

“Quello che inauguriamo oggi – ha commentato il presidente Giani - è uno spazio che racconta al meglio molte delle qualità del Sistema sanitario toscano: la progettualità innovativa, ed è significativo che si applichi in un luogo dove da oltre sette secoli si svolge attività medica, ma soprattutto la capacità di pensare la cura sempre a misura delle persone. Il nuovo reparto del Servizio psichiatrico a Santa Maria Nuova è anche un bel segnale del lavoro di rafforzamento e aggiornamento della sanità regionale. Sono stati difficili questi oltre due anni di pandemia, un capitolo duro e drammatico che non è ancora chiuso, ma sono anche occasioni come questa che misurano l’impegno che Regione e Asl stanno mettendo in campo per garantire ai toscani una sanità sempre più efficiente e attenta alle loro esigenze”. “Doveva esserci un luogo come questo che rispondesse alle esigenze di una parte della nostra popolazione che è in assoluto la più fragile – ha dichiarato l’assessore Funaro – Oggi viene inaugurato un reparto che è il più bello della Toscana e non solo. Cambia molto essere accolti in un momento di acuzie psichiatrica in un ambiente che dà respiro come questo e che dà la possibilità di iniziare già dal reparto quel percorso terapeutico di uscita che è fondamentale. La bellezza di questi luoghi è già un primo passo verso la cura”. “Per la bellezza e le dimensioni, questo reparto ha degli spazi interstiziali che favoriscono l’incontro e il dialogo a cominciare dalla stanza dedicata alle attività di colloquio - ha spiegato Debora Meloni, referente medico del reparto – Sono luoghi che offrono la possibilità di fare fin dal ricovero attività terapeutico-riabilitativa. In futuro potremo pensare al teatro terapia, alla pet therapy, a gruppi di attività espressiva. La dignità di questi spazi è tale che pur mantenendo la connotazione medico-sanitaria, offrono l’opportunità di un percorso sul piano psicoterapeutico e riabilitativo, sulla scia della tradizione della psichiatria toscana, da sempre attenta a questo aspetto”.

Tutte le camere del reparto sono dotate di sistemi video di controllo remoto dei pazienti e sono munite di sistemi domotici per il controllo e la regolazione, dalla stanza infermieri, di tutti gli impianti, elettrici, di regolazione dell’oscuramento e di climatizzazione. La postazione infermieri dispone inoltre di una stazione di posta pneumatica collegata all’impianto ospedaliero centralizzato.

Niccolò Gramigni

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?