Pizzerie d’Italia, Toscana seconda nella guida del Gambero Rosso 2023

Sono 16 i Tre Spicchi, doppietta di Marco Manzi e premio speciale a Bottega Dani a Cecina

Nel riquadro Gabriele Dani

Gabriele Dani

Firenze, 23 settembre 2022 – La pizza in Toscana è più buona che mai. Lo conferma la guida 2023 del Gambero Rosso, tra eccellenze storiche e nuovi ingressi. Il buon momento per la pizza nella nostra regione è confermata dai dati: uno su tutti, la Toscana si piazza al secondo posto in tutta Italia per il numero di pizzerie Tre Spicchi: sono 16 su 96. Fa meglio solo la Campania con 23 locali, mentre terzo in classifica si piazza il Lazio con 13 locali. Non solo: la Toscana è quinta a livello nazionale per numero di pizzerie. Tra le pizzerie Tre Spicchi c’è la Farina Pizza+Grill a Firenze e Marco Manzi che con il secondo locale Giotto Santa Maria Novella conquista altri Tre Spicchi. Romualdo Rizzuti è in classifica con la pizzeria Al Fresco del Four Seasons di Firenze, e poi Giovanni Santarpia sempre a Firenze. Tre spicchi per ZenZero Osteria della Pizza a Pisa, ‘O Scugnizzo ad Arezzo, La Pergola a Rodicondoli (Siena), Chicco a Colle di Val D’elsa (Siena), La Ventola a Rosignano Marittimo (Livorno), Quest’anno tra le novità le stelle assegnate alle attività che in questi 10 anni hanno ottenuto sempre tre spicchi o tre rotelle: Apogeo Giovannini a Pietrasanta (Lucca), La divina pizza a Firenze, Lo spela a Greve in Chianti e per le tre rotelle Menchetti ad Arezzo. A Napoli alla presentazione della decima edizione Bottega Dani, il nuovo locale del pizzaiolo Gabriele Dani a Cecina (Livorno), eccelle in Toscana, non solo conferma fin da subito i Tre Spicchi, massimo riconoscimento conferito, ma si aggiudica anche il Premio Speciale “Miglior proposta di bere miscelato”. Ricercato e dal design contemporaneo, Bottega Dani è un tempio della lievitazione e il quartier generale di Gabriele Dani, dove poter godere di un’autentica esperienza, sperimentando tutti i lievitati e le tipologie di pizza e topping interpretati da Gabriele Dani, con spazio per aperitivi e cocktail pairing.

“In un periodo di grandi cambiamenti - ha dichiarato il maestro pizzaiolo - questo riconoscimento mi riempie di gioia e sancisce il culmine di un percorso personale fatto di studi, sperimentazioni e tanto lavoro. Un risultato che scaturisce anche da un grande lavoro di squadra, che non sarebbe stato possibile senza il supporto dei miei collaboratori, che ringrazio di cuore. Cristina Grandi, la mia insostituibile compagna di vita e di lavoro, e Nadia d’Ancona, che ci accompagna nella continua ricerca di proposte innovative e di qualità. Non considero questo traguardo - continua Gabriele Dani – un semplice punto d’arrivo, bensì un nuovo stimolo per mantenere l’eccellenza e l’evoluzione continua che caratterizzano la nostra produzione e il nostro servizio. Bottega Dani ha già novità in serbo, pronte per clienti e amici già da questo autunno”. I punteggi dei locali: 93 punti ad Apogeo Giovannini Pietrasanta, 92 punti a Battil’oro Fuochi + Lieviti + Spiriti Seravezza, Giotto Firenze Santa Maria Novella 92 (nuovo ingresso), La Pergola Radicondoli, Giovanni Santarpia Firenze, Il vecchio e il mare Firenze, La Ventola Rosignano Marittimo, Bottega di Dani Cecina (nuovo ingresso), Chicco Colle Val d’Elsa, La divina pizza Firenze, Al Fresco Firenze, Giotto Firenze Nord, ‘O Scugnizzo Arezzo, Lo Spela Greve in Chianti e ZenZero osteria della Pizza Pisa. Con 90 punti La Farina Pizza + Grill Firenze (nuovo ingresso). Ottimo risultato anche per un forno aretino, per le tre rotelleinfatti, destinati alla pizza al taglio, Menchetti conquista 90 punti. In ascesa i locali che si stanno facendo strada, come la Fenice Pizzeria Contemporanea di Manuel Maiorano e Cristiano Tiricoche, locale pistoiese aperto pochi mesi prima della pandemia a fine 2019, che ha conquistato il secondo spicchio. Due Spicchi anche per la pizzeria Sud di Lucca. Titolare e pizzaiolo è Antonio Ilardi, 35 anni, napoletano. Per lui Sud è un ritorno alle origini partenopee, dopo esperienze anche nelle cucine di ristoranti quotati. La riscoperta dei lievitati e delle possibilità creative della farina.