Passi chiusi, inverviene il sindaco Vagnoli di Bibbiena

Filippo Vagnoli: “Sosteniamo gli imprenditori che hanno fatto questo appello, saremo sempre al loro fianco per ribadire la necessità assoluta che il Casentino ha bisogno di una viabilità adeguata per il suo sviluppo futuro”

vagnoli

vagnoli

Arezzo, 20 ottobre 2023 – Il Sindaco di Bibbiena Filippo Vagnoli torna ancora una volta a parlare di viabilità alla luce della missiva che alcuni imprenditori turistici del Casentino hanno inviato alle autorità competenti sul problema dei passi di montagna che spesso vengono chiusi anche con preavvisi irrisori.

Vagnoli commenta: “Saremo sempre a fianco di queste persone che in un modo assolutamente costruttivo e non polemico, hanno cercato di chiedere l’intervento della autorità e enti superiori per arrivare a una soluzione veloce di un problema invece antico ovvero una viabilità spesso inadeguata per consentire un completo sviluppo della vallata in tutti i suoi aspetti. Viabilità, servizi socio sanitari sono essenziali per questo e non possiamo più permetterci ritardi e silenzi. Come più volte ribadito anche in un recentissimo passato, gli enti superiori preposti ovvero regioni Toscana e Emilia Romagna e province competenti, devono trovare soluzioni adeguate alla risoluzione dei problemi che questi imprenditori sentono purtroppo da molto vicino poiché vanno a toccare nel profondo i loro legittimi interessi ma anche quelli di tutta la vallata che si trova a fare i conti salatissimi di ritardi e problematiche reiterate nel tempo. Ribadirò come sindaco le parole degli imprenditori nei tavoli preposti e mi metterò a loro disposizione e al loro fianco per le iniziative future nei modi e con il tono da loro adottato, ovvero un tono costruttivo”.

La lettera degli imprenditori è infatti arrivata anche al Sindaco di Bibbiena che adesso intende rilanciare l’appello e farlo proprio anche con le autorità.

Vagnoli conclude: “Accolgo e appoggio in pieno il contenuto della lettera. Più volte ho ribadito su tutti i tavoli e con note ufficiali inviate a tutte le autorità competenti, la necessità di avere interventi risolutivi sui passi e sulla chiusura degli stessi. Credo che sia arrivato il momento irrimandabile per pretendere interventi il più possibile risolutivi di problematiche ormai perché viabilità e passi di montagna sono fondamentali per la nostra economia. Ringrazio questi imprenditori per l’iniziativa intrapresa che certamente dà più forza anche a quelle che faremo come politici locali”.