Neonato portato via dai genitori, agitazione in reparto. Ore febbrili per la scomparsa del piccolo

Ieri doveva essere consegnato ai servizi sociali, ma poche ore prima il padre e la madre sono scappati con lui dall’ospedale

L’arrivo dei carabinieri al Santa Chiara dopo la sparizione del neonato

L’arrivo dei carabinieri al Santa Chiara dopo la sparizione del neonato

Pisa, 29 febbraio 2024 – Del ‘rapimento’ da parte dei suoi genitori, dello scompiglio in reparto, dei carabinieri sotto le finestre dove mamma ha partorito, della fuga sulla bicicletta del padre, per fortuna, non ricorderà niente. Perché il batuffolo protagonista della storia ha esattamente otto giorni di vita. E’ nato il 21 febbraio scorso nel dipartimento materno infantile dell’ospedale Santa Chiara di Pisa: un palazzo austero, giallo pallido su persiane verdi che si affacciano sul centro storico a pochi passi dalla Torre. Per i burocrati si tratta dell’edificio A2.

I contorni di questa vicenda, invece, sono molto meno netti: un groviglio di complicazioni che solo la vita riesce a produrre. Il padre (straniero) e la madre (italiana), secondo quanto è possibile ricostruire in queste prime ore concitate, sono persone con un passato e un presente difficile, tanto complesso da richiedere un provvedimento del tribunale dei minori – per la tutela dello stesso neonato – che potrebbe portare a un prossimo affidamento. Di questo avrebbero dovuto parlare gli assistenti sociali in un colloquio con la famiglia fissato nel pomeriggio in ospedale. Il padre e la madre, però, hanno deciso di "anticipare" le mosse e far perdere le proprie tracce prima del loro arrivo.

Sono le 13.50 e ci troviamo nel reparto di neonatologia. Da anni, anche al Santa Chiara, si applica il cosiddetto rooming-in. Ovvero il piccolo vive le sue prime ore nella stanza con la madre. Quando arriva il padre, però, le cose precipitano. I due genitori decidono di andarsene e a nulla servono la resistenze del personale sanitario. "Ero al piano di sopra – racconta una testimone dell’evento – e ho sentito le grida. Sentivo urlare: ‘Fermatevi! Fermatevi!’ e soltanto dopo abbiamo capito la gravità della cosa". Una nota ufficiale dall’Aoup riassume così i fatti: "all’Ospedale Santa Chiara a Pisa un neonato è stato portato via all’improvviso e di corsa dai genitori, che si sono allontanati con lui senza l’assenso dei sanitari e senza aspettare un incontro già pianificato in reparto per la gestione delle dimissioni. Del fatto sono state avvertite le forze dell’ordine".

Secondo alcuni testimoni oculari, il padre se ne sarebbe andato in bicicletta con il figlio in braccio. Mentre la madre avrebbe lasciato l’ospedale a piedi. Immediato l’intervento delle forze dell’ordine, nello specifico dei carabinieri. I militari hanno attivato le ricerche della famiglia mentre in reparto sono stati ascoltati testimoni e medici. Due assistenti sociali hanno raggiunto il Santa Chiara intorno alle 17 così da completare il quadro, anche in favore degli inquirenti.

In tarda serata il padre è stato rintracciato dai carabinieri a casa di amici. Al momento non sarebbero stati presi provvedimenti giudiziari pur tenendo costantemente informata la procura minorile: la sua posizione è al vaglio. La madre e il piccolo, invece, non sono stati ancora trovati. Le ricerche continuano.