Firenze, 8 marzo 2019 – Il tribunale del Riesame di Firenze, accogliendo la richiesta della difesa, ha revocato la misura degli arresti domiciliari per Tiziano Renzi e Laura Bovoli, disposta il 18 febbraio scorso dal gip su richiesta del pm Luca Turco nell'ambito di un'inchiesta per bancarotta e fatturazioni per operazioni inesistenti. E dopo un paio di ore dalla notizia, l'ex premier Matteo Renzi ha commentato su Facebook con un lungo post che si chiude così: "Proprio una bella giornata", insieme a una foto da bambino insieme ai genitori.

Tiziano Renzi e Laura Bovoli (Imagoeconomica)

Il tribunale del Riesame ha inoltre disposto nei confronti dei coniugi Renzi la misura cautelare dell'interdizione dall'esercizio dell'attività imprenditoriale per 8 mesi.

Tiziano Renzi ha commentato così su facebook: "Siamo felici per la libertà. Ma non ci basta: noi vogliamo dimostrare la nostra innocenza. E lotteremo per questo. Grazie a chi ci ha sostenuto in questi giorni durissimi». 

Tiziano Renzi e Laura Bovoli si trovano sempre nella casa della figlia Matilde, a Rignano sull'Arno (Firenze), dove hanno appreso della revoca degli arresti domiciliari da parte del tribunale del riesame. Per alcuni momenti è uscito sul terrazzo Tiziano Renzi, fumando un sigaro. Più tardi ha lasciato l'abitazione, con la propria auto, la figlia Benedetta. In strada, una via piuttosto trafficata, si è formato un capannello di giornalisti e tv. La casa è la stessa dove al piano terreno c'è la sede della società di famiglia Eventi 6.

Revocata dal tribunale del Riesame anche la misura degli arresti domiciliari dell'imprenditore Mariano Massone, anche lui arrestato il 18 febbraio. Nei confronti di Massone i giudici hanno disposto l'obbligo di dimora nel territorio del comune di Campo Ligure (Genova) con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 22 alle 6. Le motivazioni del provvedimento del Riesame saranno depositate nei prossimi giorni.

l'arrivo di Tiziano Renzi e Laura Bovoli al Palazzo di Giustizia

Lo scorso 25 febbraio Tiziano renzi e la moglie Laura Bovoli erano stati sentiti dal gip Angela Fantechi. I genitori dell'ex premier Matteo Renzi avevano risposto alle domande del gip e presentato memorie difensive e una documentazione integrativa. Al termine dell'interrogatorio, il loro difensore, avvocato Federico Bagattini, disse: "Abbiamo presentato al giudice un'istanza per la revoca degli arresti domiciliari di Tiziano Renzi e Laura Bovoli vista l'insussistenza dell'esigenza delle misure cautelari". Oggi la revoca.

"Tiziano Renzi e Laura Bovoli sono persone libere - dice l'avvocato Bagattini - per i prossimi otto mesi non potranno svolgere attività imprenditoriale". "La difesa - aggiunge - esprime la propria soddisfazione alla quale si unisce quella dal punto di vista umano dei coniugi Renzi".

La prima reazione politica è quella di Maria Elena Boschi: "Noi ci fidiamo della giustizia italiana. E oggi il Tribunale del Riesame ha revocato gli arresti per i genitori di Renzi. Chi pagherà per il fango di questi giorni? Il tempo è galantuomo, noi che ci siamo passati lo sappiamo", scrive sui social la deputata del Pd ed ex ministro.