Giani festeggia con la segretaria regionale del Pd Simona Bonafé
Giani festeggia con la segretaria regionale del Pd Simona Bonafé

Firenze, 21 settembre 2020 - Eugenio Giani è il nuovo presidente della Regione Toscana. Susdanna Ceccardi del centrodestra è rimasta staccata oltre lo scarto annunciato negli exit poll (circa 4%). Amplissime le reazioni del mondo politico non solo  toscano. Le seguiamo di minuto in minuto. 

Mallegni (Fi): "Ricostruire alternativa per voto 2021 e 2022" 

Ore 22.10  In Toscana a marzo Forza Italia aveva da sondaggi un misero 1,8% oggi ha moltiplicato quasi per tre il proprio consenso. Ho trovato persone con tanta voglia di ripartire e impegnarsi nuovamente. Da oggi si ricostruisce un’alternativa seria per vincere già dal prossimo anno molte amministrazioni locali e ovviamente prepararci per la vittoria alle Politiche”. 

La Pietra (FdI): "Altri dieci giorni e avremmo vinto"

Ore 21.50 "Credo che se avessimo avuto altri dieci giorni di campagna elettorale avremmo vinto senza problemi. A Susanna Ceccardi è mancato il tempo, tempo che invece ha avuto Eugenio Giani che ha approfittato della fascia di presidente del consiglio regionale per presenziare a qualsiasi evento pubblico". LO ha dichiarato Patrizio la Pietra senatore di FdI, eletto nel collegio di Pistoia. 

Meloni (FdI): "Loro sistema di potere, noi vicini alla gente"

Ore 21.57 "Ringrazio anche Raffaelle Fitto, Stefano Caldoro e Susanna Ceccardi per questa campagna elettorale bella, nella quale gli altri stavano con un sistema di potere, clientela, le promesse e le minacce e noi parlavamo di come si possono affrontare e risolvere i problemi della gente". Lo ha detto Giorgia Meloni, leader nazionale di Fratelli d'Italia, citando i candidati governatori delle regioni in cui il centrodestra è uscito sconfitto. 

Conti (Lega): "Giani dialoghi più di Rossi con sindaci centrodestra"

Ore 21.40 «Mi congratulo con il neo presidente Giani, che spero si dimostri più disponibile del predecessore nel dialogo istituzionale anche con i molti sindaci dei capoluoghi di provincia che continuano a essere governati dal centrodestra». Lo ha detto il sindaco leghista di Pisa Michele Conti, il quale  ringrazia Susanna Ceccardi per la grinta con cui ha affrontato questa difficile battaglia, con generosità e amore per la Toscana".

Donzelli (FdI): "Susanna bravissima, la sinistra ci ha temuti"   

Ore 21.36  "Al centrodestra non è mancato niente in questa campagna elettorale: c'è da fare tanto lavoro per farci conoscere e per far apprezzare le nostre proposte di governo - abbiamo fatto una grande campagna elettorale, Susanna Ceccardi è stata bravissima, tant'è vero che a sinistra avevano tutti paura di perdere. Bisogna lavorare nel tempo con coerenza e con pazienza, come stiamo facendo da anni con i nostri sindaci, i nostri assessori, i nostri consiglieri d'opposizione. Ci vuole tempo, ci arriveremo con calma, non ci vuole fretta - ha concluso Donzelli - dobbiamo spiegare a tutti i cittadini quanto valiamo e quali sono i nostri progetti per la Regione". 

Cirinnà (Pd): "Chi  non votava ha ripreso la tessera elettorale" 

Ore 21.29 "Mi sono accorta, quando ho girato per la regione, che molti cittadini avevano paura di finire in mano alla Lega, a Ceccardi. Pensate che chi non andava a votare in passato è andato a prendersi la tessera elettorale, proprio per questa paura. Le persone si sono spaventate di un Salvini arrogante e il Pd è stato il perno su cui Giani ha potuto contare per vincere. Sono davvero molto felice", dichiara la senatrice Pd Monica Cirinnà 

Renzi (Iv): "Rivincità del Papeete? Operazione fallita!"

Ore 21.06 "Salvini voleva prendersi in Toscana la rivincita del Papeete, un anno dopo. Operazione fallita! Oggi si festeggia! Grazie a Eugenio Giani, grazie ai toscani". Lo scrive in un post su Facebook il leader di Italia Viva Matteo Renzi commentando i risultati delle elezioni regionali in Toscana. Ma nonostante le festanti reazioni, almeno a quest'ra Italia Viva in TGoscana si attesata al 4.5%,  

Lotti (Pd): "Il centrodestra cambierà gli assetti"

Ore 21.00 "E' chiaro che è una sconfitta dei populisti, è una dimostrazione di come nel centrodestra forse cambieranno anche gli assetti». Lo ha detto Luca Lotti, deputato Pd. "Siamo tutti contenti per Eugenio Giani. «E'la dimostrazione che le forze riformiste funzionano, che vanno ancora di moda, è un bel segno per la Toscana. Eugenio è una persona che ha dimostrato di saper ascoltare e sapere stare sul territorio»

Bonetti (Iv): "Da noi contributo significativo a Giani e De Luca"

Ore 20.59 «Italia Viva ha contribuito in modo significativo al governo della Campania e della Toscana con due bravi governatori, che abbiamo convintamente sostenuto. Grazie a Eugenio Giani, a Vincenzo De Luca e a tutti i nostri candidati: ci siamo proposti con un progetto credibile, continuiamo a
lavorare fianco a fianco per garantire alle donne e agli uomini del nostro Paese il futuro a cui hanno diritto». Lo afferma la ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti in un post su Facebook 

Ceccardi: "Da oggi il centrodestra ha una classe dirigente" 

"Oggi il centrodestra ha una classe dirigente. Partiamo da questo risultato storico per ripartire", ha detto Ceccardi. "Governino bene, perché noi non faremo sconti  e saremo lì con le nostre proposte". "Certo - ammette -  li aiuteremo e supporteremo perché  la Toscana dopo la pandemia e il lockdown dovrà affrontare un periodo difficile". "Il centrosinistra - ha aggiunto - non dimentichi i ristoratori e gli alberghi ancora chiusi. le aziende che rischiano di licenziare, i lavoratori che rischiano di perdere il posto, le famiglie che rischiano di non arrivare a fine mese. E le infrastrutture".LEGGI L'ARTICOLO

 

Fedriga (Lega): "Vincere in Toscana? Sarebbe stato un miracolo" 

Ore 20.40 "Sulla Toscana è la prima volta che c'è stata una partita aperta, sapevamo che era difficilissima perché era una regione mai governata dal centrodestra. Siamo riusciti a renderla competitiva, e abbiamo perso con un ottimo risultato, ed è stata una bella campagna elettorale di Susanna Ceccardi. Pensare di vincere in Toscana? Sarebbe stato un miracolo magnifico, ma non è andata cosi', né sono sorpreso perché è una regione che strutturalmente vota centrosinistra e l'ha votato anche questa volta", ha dichiazrfato Massimiliano Fedriga, (Lega), presidente della Regione Friuli Venezia Giulia.  

Ceccardi (Centrodestra): "Dato tutta me stessa, ora con mia figlia"  

Ore 20.20 "Non rimpiango nulla. Abbiamo fatto una grande campagna elettorale visitano aziende, periferie, persone in difficoltà. Non mi sono risparmiata un secondo, ho dato tutta me stessa. Me la porterò sempre nel cuore". Lo ha detto Susanna Ceccardi, a Firenze commentando la sconfitta contro Eugenio Giani alle regionali in Toscana. "Chiudo con il sorriso. Mi dedicherò a mia figlia che mi ha visto poco" in queste settimane, "mi prendo un periodo per stare con lei".

Susanna Ceccardi durante la conferenza stampa dopo l'esito del voito

Fattori (TaS): "Urne inquinate dal terrorismo psicologico"

Ore 19.56  «E' evidente - afferma Tommaso Fattori candidato di Toscana a Sinistra, che non rientrerà in consiglio regionale - che questo è stato un voto inquinato dalla paura e da un'operazione costruita a tavolino, di terrorismo psicologico dove ci si è inventati di sana pianta e in modo fantasioso un 'testa a testà fra Giani e Ceccardi, che certamente è servito al candidato di Matteo Renzi per cumulare il cosiddetto voto utile e in parte è servito anche alla destra a galvanizzare un elettorato stanco e disilluso facendo forse credere che ci fosse qualche possibilità di scalata, ma l'effetto è stato inquinare il voto».

 

Galletti (M5S): "Un voto di paura. Il disgiunto? Tante schede nulle"

Ore 19.40 "Per otto mesi è stata raccontata solo una partita a due, nessuno di più. Sono riusciti a far votare i toscani con la paura e questo è molto pericoloso perché si deve votare sui progetti, sulle cose concrete e non sulla paura.  Chi ha fatto questo dovrà farsi un esame di coscienza". Lo ha detto Irene Galletti, candidato presidente del M5S Irene Galletti.  Sul voto disgiunto Galletti ha commentato che "è presto per dire se ha avuto un peso, bisogna aspettare la fine dello spoglio. Quello che si vede ora è che c'è un alto numero di schede nulle". LEGGI L'ARTICOLO
 

Bonaccini (Pd): "Non solo abbiamo vinto, ma con ampio margine" 

Ore 19.40 "C'e' un segnale importante con questa vittoria: non solo si è vinto ma si è vinto bene e nettamente, evitando con margine un successo dell'altra parte, e ci sono risultati positivi qui come in Puglia e Campania. C'è un centrosinistra che si afferma in un quadro civico e plurale, un centrosinistra che cosi' puo' fare la differenza". Cosi' il  presidente dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, intervenuto
al comitato elettorale di Eugenio Giani. 

Rossi (Pd): "Fermata l'estrema destra di Ceccardi" 

Ore 19.40 "Salvini anche in Toscana esce sconfitto. Il popolo democratico della Toscana ha sentito tutta la responsabilità di questo voto e ha partecipato con grande generosità. Nelle urne quel popolo si e' trovato unito e ha sostenuto il candidato del centrosinistra, Eugenio Giani, l'unico che poteva fermare l'estrema destra della Ceccardi. La grande cultura politica democratica della regione ha dato a tutti una lezione. Lo ha scritto su Facebook Enrico Rossi, presidente uscente della Regione Toscana. 

Salvini (Lega) : "In Toscana oltre il 40%, ottimo risultato"

Ore 19.30 Matteo Salvini ha ciatto il caso Toscana durante l'incontro coi giornalisti a MIlano. "In Toscana - ha detto - è stata una battaglia bellissima. Ringrazio Susanna (Ceccardi ndr) e i toscani che ci hanno votato, perche' superare il 40% è un ottimo risultato". Quanto al calcolo delle regioni, "se i dati verranno confermati, sul totale delle 20 regioni, ben 15 dovrebbero essere guidate dal centrodestra. Eravamo 13 a 7, quindi vuol dire che abbiamo
aggiunto due mattoncini".

Giani (Centrosinistra): "In piazza da toscani a toscani, loro no" 

Ore 19.16 "Quando mi sono reso conto che la Toscana non poteva non votare per noi è stato alla chiusura della campagna elettorale, in piazza Ss. Annunziata. Abbiamo fatto una scelta: dovevano parlare i toscani, quindi Dario Nardella, Enrico Rossi, Paolo Hendel. Noi eravamo la Toscana che parlava
ai toscani". Lo ha detto Eugenio Giani a caldo dopo la vittoria per la presidenza della Regione. Dall'altra parte, la piazza meno toscana di tutte",
Piazza della Repubblica, "la piazza che i piemontesi suggerirono di demolire e ricostruire, vissuta a Firenze come una piazza di passaggio. In quella espressione contenuta nell'iscrizione di piazza della Repubblica 'da antico squallore a vita nova restituita', mi immaginavo Meloni, Salvini, Tajani, e immaginavo: 'a vita nova restituita, la Toscana, lo diremo noi'. Li' ho capito che in quella piazza non si aveva la percezione dello spirito dei 'maledetti
toscani'". LEGGI L'ARTICOLO 


Nardella (Pd): "Firenze, con oltre il 60% dei voti, trascina Giani" 

Ore 19.16 "Ha vinto un modello che si è basato su un buon mix, tra Pd e un candidato che si è fatto aiutare. C'è stata una corsa di gruppo. Firenze ha trascinato la Toscana alla vittoria perché qui Giani ha superato il 60%. Un mix di elementi positivi che si è consolidato negli ultimi giorni". Così Dario Nardella, sindaco di Firenze.  "Il Pd toscano anche grazie alla città di Firenze si conferma il partito regionale più forte a livello nazionale", ha aggiunto Nardella. LEGGI L'ARTICOLO 

Nardella (Pd): "Da Ceccardi e Zaia un doppio schiaffo a Salvini"  

Ore 18.31 Sono soddisfatto, molto felice, la Toscana è andata benissimo. Giani ha superato tutte le attese: si profila una vittoria netta, chiara, pulita e Firenze ha dato un contributo importantissimo". Lo ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella. Per Nardella il ko di Ceccardi e il trionfo di Zaia senza il suo contributo rapprersentandue schiaffi pe rMatgteo Salvini.  LEGGI L'ARTICOLO  

Mallegni (Fi): "Forse noi incapaci di trasmettere il nostro messaggio"

Ore 18.17 "Vorrei vedere i numeri dei singoli partiti. Prendiamo atto del vantaggio del candidato del centrosinistra. Probabilmente i toscani non hanno recepito il nostro messaggio o forse noi non siamo stati capaci di trasmetterlo". Così Massimo Mallegni, commissario regionale di Forza Italia sulle elezioni in Toscana che vedono in vantaggio Eugenio Giani. 

Marcucci (Pd): "Salvini fa le valigie, Pd primo partito in Toscana"  

Ore 18.12 "Il risultato si consolida. Matteo Salvini starà preparando le valigie, come è stato costretto a fare in Emilia Romagna. Complimenti ad Eugenio Giani, in troppi lo hanno sottovalutato in queste settimane. Il Pd si confermerebbe di gran lunga il primo partito in Toscana". Lo scrive su twitter Andrea
Marcucci, capogruppo Pd al Senato. 

Nencini (Psi): "Ha vinto la toscanità dei vecchi toscanacci" 

Ore 18.07 "La Toscana non è più rossa, quindi contendibile, già da anni. Stavolta ha vinto la toscanità dei vecchi toscanacci. L'asse con il Movimento 5 stelle non funziona, si era visto già in Umbria e ora lo confermano i dati della Liguria. Serve coalizione di un centrosinistra davvero riformista". Così a Rainews 24 Riccardo Nencini, presidente del Partito socialista italiano e membro del comitato per Giani presidente.

Le Sardine: "La politica ha dato uno schiaffo alla propaganda"

Ore 18.06 "L'avevamo detto, ci siamo battuti con tutte le nostre forze ed eravamo fiduciosi dell'intelligenza dei toscani. La propaganda ha ricevuto uno schiaffo dalla politica in Toscana. Buon viaggio Susanna". Così le Sardine, commentano i primi dati del voto in Toscana. 

Ceccanti (Pd): "Mobilitazione contro una candidata 'estrema'" 

Ore 17.46 Così Stefano Ceccanti, parlamentare Pd, che osservando l'elevata partecipazione rispetgto al previsto, parla di una "mobilitazione da parte dell'elettorato, favorita dal fatto che il centro destra abbia scelto una candidata 'estrema'" in particolare sul fronte delle posizioni sui fondi e l'intervento dell'Unione Europea, e che è stata al centro di una spaccatura nel centro destra "e la divisione in genere non paga". 

Renzi: (Iv): "Grazie a Giani, candidato gentiluomo" 

Ore 17.41 "Grazie a Eugenio Giani, candidato gentiluomo, per la bellissima e meritata vittoria. La Toscana oggi sorride". Lo scrive su Facebook Matteo Renzi, leader di Italia viva.

Bonafé (Pd): "I toscani non hanno creduto a Ceccardi falsa moderata" 

Ore 17.34 "Si è fermato Salvini. I toscani non hanno creduto alla propaganda di Salvini, non hanno creduto ai falsi toni moderati di Susanna Ceccardi. Si è presentata con toni più moderati e concilianti, ma i toscani hanno premiato il modello toscano conosciuto in tutto il mondo, che ha saputo reggere meglio degli altri la crisi. Non si sono fatti abbindolare dalle promesse del centrodestra, che ha fatto tutta una campagna nazionale. Il loro obiettivo era attaccare il governo. Il nostro candidato, invece, ha fatto una campagna per i toscani e la Toscana. I toscani hanno capito e siamo contenti". Lo dice Simona Bonafé, segretaria regionale del Pd,  sulla base delle prime proiezioni che danno Eugenio Giani nettamente in testa per la corsa a governatore della Toscana.

Marcucci (Pd): "Giani sarà un ottimo presidente della Toscana"

Ore 16.55 «L'incrocio tra le prime rilevazioni e i dati sull'affluenza ci fanno sperare in un buon risultato in Toscana. Ora posso dire solo che Eugenio Giani è stato un buon candidato e sarà un ottimo presidente». Lo scrive su Twitter Andrea Marcucci, capogruppo Pd al Senato. 

Legnaioli (Lega): "Mai visto in Toscana qualcosa del genere" 

Ore 16.09  "E' stata una campagna bellissima e già per noi è un grande successo. In ogni caso in Toscana non si era mai visto qualcosa del genere". Questo il commento di Donatella Legnaioli (Lega) sul margine ridotto rispetto alal storia fra Giani e Ceccardi emerso dagli exit poll 

 

Bonifazi (Iv): "Noi subito decisivi". Renzi si è speso molto per Giani"

Ore 15.51  Francesco Bonifazi su twitter guarda in casa avversaria: "Salvini voleva dare la spallata in Toscana ma l'abbiamo bloccato ancora, stavolta con Eugenio Giani. La sua vittoria sarebbe una bellissima notizia per la Toscana". Guardando stavolta in casa propria, Bonifazi aggiunge che "Italia Viva alla prima prova elettorale risulta già decisiva". In genere in casa Iv «si gioisce», dicono fonti del partito per la possibile vittoria di Eugenio Giani «che Matteo Renzi ha voluto e difeso in queste settimane. Salvini voleva la rivincita del Papeete ma perde per la seconda volta in due anni. Renzi si è speso personalmente moltissimo per la vittoria di Giani toccando oltre 30 località toscane»

Totaro (Fratelli d'Italia): "Toscana finalmente contendibile" 

Ore 15.49 "Per noi è un grande risultato, anche se siamo ancora agli exit poll: bisogna aspettare le prime proiezioni, però per la prima volta la Toscana è risultata contendibile. E per noi di Fdi, che qui stiamo facendo molto bene, è un grande successo", afferma il senatore di Fdi Achille Totaro commentando i primi exit poll sulle elezioni in Toscana dove i consensi per Susanna Ceccardi vengono rilevati di poco sotto quelli per Eugenio Giani.

Rosato (Iv): "Italia Viva valore aggiunto".  

Ore 15.46 «Se gli exit poll saranno confermati - rompe il ghiaccio Ettore Rosato, presidente del partito - Giani vince in Toscana grazie alla presenza e al valori di Italia Viva».