Firenze, 22 marzo 2020 - Nessuno potrà più spostarsi, almeno per il momento, da comune in cui si trova attualmente se non per comprovati motivi lavorativi o per motivi di salute: è il contenuto della nuova ordinanza governativa per limitare al massimo gli spostamenti in queste settimane di emergenza coronavirus.

Cercando soprattutto di limitare le fughe al sud Italia di chi risiede al nord, fughe che si erano già verificate nei giorni scorsi.  

"Allo scopo di contrastare il diffondersi del virus COVID- 19 - si legge - è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute'. All'art. 2 (Disposizioni finali) l'ordinanza recita 'Le disposizioni della presente ordinanza producono effetto dalla data del 22 marzo 2020 e sono efficaci fino all'entrata in vigore di un nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri".

La misura sarà contenuta nel nuovo decreto che sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale lunedì 23 marzo.