Carabinieri
Carabinieri

Piombino (Livorno), 19 febbraio 2021 - E' stata interdetta temporaneamente dalla professione una operatrice socio sanitaria dell'ospedale Villamarina di Piombino da anni alle dipendenze dell'Asl.

La vicenda nasce dalle indagini dei carabinieri di Piombino, coordinate dalla Procura della Repubblica di Livorno, dopo una segnalazione al 112 ricevuta dall'ospedale piombinese riguardo al furto di una collanina d'oro ai danni di un anziano paziente su una sedia a rotelle, avvenuto nel corso del trasferimento dal pronto soccorso al reparto di medicina generale.

Gli accertamenti hanno permesso di sospettare che la donna fosse responsabile di altri due furti avvenuti nei giorni precedenti: 150 euro spariti dal portafogli di una anziana nel corso del trasferimento dal Pronto Soccorso al reparto di Radiologia e altri 150 euro che erano stati rubati dalla borsa di una anziana nel corso del trasferimento dal Pronto Soccorso al reparto di Oculistica.

I carabinieri hanno fermato la donna alla fine del turno di lavoro. La collanina era all’interno dell’armadietto della donna ed è stata restituita alla vittima del furto.

L'operatrice socio sanitaria è stata interdetta per un anno dalla professione.