Quotidiano Nazionale logo
22 gen 2022

Coronavirus Toscana, bollettino 22 gennaio: 12.190 casi. Una lenta discesa

Il punto sulla diffusione del contagio covid con i dati forniti dalla Regione

Firenze, 22 gennaio 2022 - Sono 12.190 i nuovi casi di coronavirus registrati in Toscana nella giornata di sabato 22 gennaio. Il numero dei tamponi resta alto: sono stati oltre 74mila, tra molecolari e rapidi, quelli processati nelle 24 ore precedenti, dunque nella giornata del 21 gennaio. Per la precisione 21.879 tamponi molecolari e 52.994 test rapidi. 

Leggi la percentuale di positivi sui primi tamponi, giorno per giorno

La discesa, dopo il picco, appare lenta, per quanto si siano visti segnali buoni. Il virus circola ancora in maniera massiccia in Toscana. Ed è addirittura in leggera risalita su base settimanale: sabato 15 gennaio i casi erano stati 11.761 con un tasso di positivi su primi tamponi al 67,8%. Nelle ultime 24 ore intanto i guariti superano i positivi: i guariti sono infatti 13.840 contro appunto i 12.190 positivi. 

I dati del giorno prima: 21 gennaio

Ricoveri

I ricoverati sono 1.475 (10 in più rispetto a ieri), di cui 122 in terapia intensiva (3 in meno).

Covid, i dati del 22 gennaio in Toscana
Covid, i dati del 22 gennaio in Toscana

Morti

Oggi si registrano 24 nuovi decessi: 13 uomini e 11 donne con un'età media di 84,2 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 1 a Firenze, 2 a Prato, 7 a Lucca, 3 a Pisa, 7 a Livorno, 2 a Arezzo, 1 a Siena, 1 a Grosseto.

Tasso di positività

Il tasso dei nuovi positivi è 16,28% (72,2% sulle prime diagnosi).

Leggi anche: scuole e quarantene, le regole - Covid zona arancione, le restrizioni - Bollettino covid Toscana 21 gennaio - Il covid in Toscana comune per comune - Regole quarantena covid: chi deve farla - Covid domande e risposte

La mappa del contagio

Diverse sono le province che anche in questo sabato 22 gennaio vanno oltre i mille contagi. Ma ecco il quadro completo dei nuovi positivi provincia per provincia. Arezzo 918, Firenze 3930, Grosseto 574, Livorno 1271, Lucca 1063, Massa 432, Pisa 1463, Prato 827, Pistoia 1067, Siena 465.

Toscana zona gialla

Anche per la prossima settimana la Toscana resterà in zona gialla. Lo ha deciso la cabina di regia nell'ambito dell'assegnazione dei colori alle regioni. La Toscana è gialla ma alcuni indicatori sono spostati verso l'arancione. Attualmente il tasso di occupazione delle terapie intensive è al 21,9% (limite al 20%, dopo di che scatta l'arancione) mentre quello dei posti letto ordinari covid è al 26,6% (limite al 30%, dopo scatta l'arancione). 

La denuncia: "Insulti a mia mamma non vaccinata da un anestesista in rianimazione"

Le età dei contagiati

Restano altissimi i casi nella fascia da 0-11 anni: sono oltre duemila i positivi rilevati in questo intervallo di età nelle ultime 24 ore. Continuano dunque i problemi soprattutto nelle scuole materne e elementari, dove gli assenti sono molti. Cala un po' la fascia dei ventenni: sono poco più di mille i contagi nella fascia 20-29 anni infatti. Alto invece il numero di contagiati nella fascia tra i 40 e i 49 anni: sono infatti 2209. Facendo un quadro completo, l'età media dei 12.190 nuovi positivi odierni è di 35 anni circa (29% ha meno di 20 anni, 23% tra 20 e 39 anni, 32% tra 40 e 59 anni, 12% tra 60 e 79 anni, 4% ha 80 anni o più).

Pronto soccorso "sotto stress"

Negli ospedali della Toscana c'è una quota di ricoverati 'con' Covid - ma non 'per' il solo Covid - tra il 20% e il 30%, elemento che, unito alla carenza di personale sanitario contagiato, sta mandando in tilt gli ospedali nella regione, costringendo a rinviare un rilevante numero di interventi chirurgici e ricoveri programmati. Lo evidenzia Fadoi, la Federazione degli internisti ospedalieri, sulla situazione attuale negli ospedali dove «saltano ricoveri e interventi programmati» e i pronto soccorso vanno «sotto stress».

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?