Firenze, 8 marzo 2021 - Sono mille esatti i nuovi casi di coronavirus in Toscana di lunedì 8 marzo. Lo anticipa come di consueto su Facebook il presidente della Regione Eugenio Giani. Un numero elevato considerando che il lunedì è di solito un giorno in cui assistiamo a una flessione dei nuovi positivi per il minor numero di tamponi che vengono evasi nel weekend.

Regole covid: nuova stretta in arrivo

Covid Toscana oggi, tutti gli aggiornamenti

La mappa del contagio

Sono 44.898 i casi complessivi ad oggi a Firenze (190 in più rispetto a ieri), 13.977 a Prato (96 in più), 15.496 a Pistoia (119 in più), 10.233 a Massa (65 in più), 17.102 a Lucca (122 in più), 21.115 a Pisa (149 in più), 12.572 a Livorno (90 in più), 15.100 ad Arezzo (86 in più), 8.888 a Siena (61 in più), 5.515 a Grosseto (22 in più). 

L'età media dei nuovi positivi

L'età media dei 1.000 nuovi positivi odierni è di 44 anni circa (il 19% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, l’8% ha 80 anni o più).

Forte aumento dei ricoveri

I ricoverati sono 1.376 (68 in più rispetto a ieri), di cui 202 in terapia intensiva (3 in più). 

Sono 22 i decessi

Si registrano 22 nuovi decessi: 15 uomini e 7 donne, con un'età media di 79,3 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 6 a Firenze, 1 a Prato, 4 a Pistoia, 3 a Massa Carrara, 3 a Lucca, 1 a Pisa, 1 a Arezzo, 3 a Siena.

Il numero dei tamponi

Oggi sono stati eseguiti 11.098 tamponi molecolari e 1.911 tamponi antigenici rapidi, di questi il 7,7% è risultato positivo. Sono invece 7.683 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 13% è risultato positivo. 

Settimo giorno con mille e più casi

Per il settimo giorno di fila dunque si registrano mille o più casi. Sale in questo lunedì 8 marzo il rapporto tra positivi e tamponi, che tocca il 13%. Per quanto riguarda gli stessi tamponi, nelle ultime 24 ore ne sono stati processati 13.009, di cui 11.098 tamponi molecolari e 1.911 test rapidi. 

Si contano, nell'ultima settimana appena conclusa, 220 casi ogni centomila abitanti, poco sotto la cifra di 225 casi settimanali ogni centomila abitanti che farebbe scattare in teoria la zona rossa nei comuni e la chiusura totale delle scuole, come effettivamente è poi successo in Toscana per 40 comuni individuati dal presidente Giani e dai sindaci, comuni nei quali le scuole hanno riattivato la didattica a distanza al 100%. 

In costante salita la curva degli ospedalizzati, che nell'ultimo rilevamento di domenica 7 marzo parlava di 1308 persone ricoverate.