Coronavirus
Coronavirus

Firenze, 9 luglio 2020 -.C'è un solo nuovo caso di coronavirus in Toscana nelle ultime 24 ore tra il primo pomeriggio di mercoledì 8 luglio e giovedì 9 luglio. Lo riferisce la Regione nel suo bollettino quotidiano. Sono due i decessi mentre tre persone sono definitivamente guarite dal virus. In tutto nelle ultime 24 ore sono stati processati 3071 campioni. 

Leggi anche: Appello dall'ospedale Versilia: "Non abbassiamo la guardia" / Il bollettino del giorno prima / Dieci contagiati a Viareggio / Si infetta dopo viaggio in Albania

Un solo caso

Ecco i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.218 i casi complessivi a oggi a Firenze, 539 a Prato (1 in più), 749 a Pistoia, 1.052 a Massa, 1.362 a Lucca, 932 a Pisa, 479 a Livorno, 681 ad Arezzo, 429 a Siena, 402 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Uno in più quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 0 nella Nord Ovest, 0 nella Sud est.

Due le persone decedute

Si registrano 2 nuovi decessi: 2 donne, con un’età media di 90,5 anni. Relativamente alla provincia di notifica, le persone decedute sono: 1 a Lucca, 1 a Arezzo. Sono 1.120 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 410 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 171 a Massa Carrara, 142 a Lucca, 89 a Pisa, 61 a Livorno, 49 ad Arezzo, 33 a Siena, 24 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Oltre trecento persone in isolamento

Complessivamente, 324 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (meno 3 rispetto a ieri, meno 0,9%). Sono 950 (meno 44 rispetto a ieri, meno 4,4%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 443, Nord Ovest 436, Sud Est 71).

Tredici persone in ospedale

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 13, 1 in meno di ieri, di cui 2 in terapia intensiva.