Caffè dei Costanti, lavori al via: Mister Prada riapre nel 2024

In settimana la firma definitiva, i tecnici di Patrizio Bertelli già al lavoro in piazza San Francesco

bertelli

bertelli

Arezzo, 29 settembre 2023 – Sono iniziate le grandi manovre. I tecnici di Patrizio Bertelli sono al lavoro al Caffè dei Costanti. E’ ancora presto per dire con certezza quando le saracinesche in piazza San Francesco verranno finalmente rialzate, probabilmente la fine della ristrutturazione scivolerà alla prima parte del 2024, ma intanto gli interventi sono partiti. A inizio settimana la firma definitiva delle carte che ha permesso alla proprietà di ricevere le chiavi del locale. Il patron di Prada in questi giorni è stato avvistato più spesso in piazza San Francesco, ma i tempi per vedere di nuovo aperto lo storico Caffè dei Costanti potrebbero essere ancora lunghi. Forse ci sarà da aspettare il 2024 inoltrato perché si riaccendano le luci delle vetrine che si affacciano sulla Basilica che custodisce gli gli affreschi di Piero. Proprio al nuovo allaccio della linea elettrica si sono dedicati in partenza i tecnici, condizione principale per far partire il resto dei lavori che interesseranno l’ammodernamento dello storico bar. Non uno stravolgimento strutturale visto che i locali sono interessati dal vincolo della Soprintendenza, ma un restyling generale che darà a «le stanze», l’impronta inconfondibile che contraddistingue i locali di Patrizio Bertelli. Il processo di acquisto si è concluso a inizio settimana dopo aver atteso i 60 giorni necessari per l’esercizio o meno della prelazione da parte del Ministero trattandosi di un bene vincolato. L’atto definitivo è stato redatto e la proprietà è entrata in possesso delle chiavi, adesso la palla passa ai tecnici che saranno impegnati nelle ristrutturazioni che interesseranno anche servizi e cucina. Spazio nei prossimi mesi ai lavori di manutenzione, ripulitura, e poi al nuovo arredamento dei 700 metri quadrati che da piazza San Francesco hanno anche un ingresso in via Cesalpino. Obiettivo di Bertelli ricreare i Costanti dei vecchi tempi, restituendo alla città un ambiente sofisticato che si rifà all’antica struttura del bar. Mister Prada ha acquistato il Caffè dei Costanti che nel 1997 fece il giro del mondo grazie al film premio Oscar La vita è bella di Benigni. Dopo oltre un anno e mezzo di chiusura, la saracinesca abbassata sulla piazza più frequentata delle serate aretine potrebbe essere un ricordo, grazie al più importante imprenditore della città. Per aggiudicarsi i Costanti Bertelli aveva partecipato all’asta lanciata da Intesa Sanpaolo, proprietaria dell’immobile ereditato da Ubi e a sua volta da Banca Etruria. La base d’asta era di 1,35 milioni di euro. L’immobiliare Peschiera di proprietà di Bertelli si è aggiudicata il Caffè dei Costanti con un’offerta di 1,6 milioni. L’investimento immobiliare di Bertelli, una delle persone più ricche d’Italia, con un patrimonio di 5,6 miliardi di dollari, ha l’obiettivo di rilanciare il Caffè dei Costanti, preservando così la tradizione del locale in piazza San Francesco che per oltre due secoli è stato il luogo di socialità per eccellenza dell’alta borghesia aretina. L’interessamento di Patrizio Bertelli per la sua città non è una novità: nella stessa piazza davanti alla basilica dedicata a San Francesco, l’imprenditore è proprietario di altri due immobili storici, quello dell’ex Farmacia del Cervo e del ristorante La Buca di San Francesco recentemente riaperto al pubblico. Ma del patron di Prada sono anche il Caffè Principe di Forte dei Marmi appena rilanciato sotto il brand Marchesi 1824 e l’omonima la pasticceria i cui store si trovano già a Milano e Londra.