La Befana consegna i regali ai bambini
La Befana consegna i regali ai bambini

Firenze, 3 gennaio 2017 - Per regalare un sorriso ai bambini di Norcia, la Befana ha fatto davvero gli straordinari. Si stanno concludendo in queste ore le ultime operazioni di smistamento dei giochi donati dai lettori raccogliendo l’appello lanciato da «La Nazione» e da «Anpas Toscana e Umbria», per assicurare un momento di spensieratezza ai piccoli colpiti dal terremoto. E già le prime stime superano ogni aspettativa: in base ai calcoli fatti dai coordinatori di zona delle Pubbliche assistenze sono stati raccolti oltre quattromila giochi. Fra i regali portati direttamente dai cittadini nelle varie sedi e raccolti dai volontari davanti a centri commerciali e supermercati c’è di tutto: trenini, bambole, costruzioni e peluche, giochi in scatola, puzzle e pupazzi. I volontari, che già alla consegna avevano fatto una prima divisione, li stanno ora stoccando e controllando, in modo da dare a ciascun bambino il dono più idoneo in base a sesso ed età. Poi, una grande colonna di solidarietà partirà alla volta di Norcia. I mezzi messi a disposizione da Anpas Toscana si muoveranno insieme alla volta dell’Umbria, dove si riuniranno a quelli delle Pubbliche assistenze locali.

I doni arriveranno a Norcia un giorno prima dell’Epifania: giovedì 5 gennaio e alle ore 15 la simpatica vecchietta raggiungerà piazza San Benedetto, nel cuore della città della Valnerina, e consegnerà personalmente tutti i giocattoli.

Davanti alla Basilica ferita dal terremoto (ma in caso di maltempo la cerimonia potrebbe essere spostata all’interno di un tendone), tra le facciate distrutte che i cittadini stanno cercando di ricostruire, si svolgerà una bella festa. I doni saranno consegnati al sindaco di Norcia Nicola Alemanno che, insieme agli altri rappresentanti dell’amministrazione comunale, li darà a tutti i bambini del territorio ferito, di Norcia, Preci e Cascia. Saranno presenti il direttore de «La Nazione» Pier Francesco De Robertis, il presidente di Anpas Toscana Attilio Farnesi e il responsabile operativo nazionale di Protezione civile Anpas Egidio Pelagatti.

L’idea di fare una grande cerimonia pubblica con protagonista la Befana è stata pensata insieme agli assistenti sociali e agli psicologi, in modo da regalare a piccoli e grandicelli un momento di allegria, ma anche per far sentire loro l’affetto dei tanti che, aderendo, hanno voluto essere loro vicini. I doni andranno, come stabilito, ai bambini da zero a 14 anni, ma tutta la popolazione sarà invitata a condividere questo bel momento. L’iniziativa organizzata da La Nazione insieme alle Pubbliche Assistenze della Toscana e dell’Umbria ha coinvolto più di 80 associazioni nelle due regioni e ha avuto una risposta davvero straordinaria da parte di volontari e lettori. Tutti pronti a fare la loro parte per donare un momento spensierato ai bambini colpiti dal terremoto.