Associazione Prospettiva Casentino, il progetto fare impresa con l’Università

Ecco le otto pmi con cui collaboreranno gli studenti

Arezzo, 29 gennaio 2024 – Il 6 Febbraio 2024 si terrà presso Villa Baracchi a Bibbiena, il primo incontro in aula con il Professor Lorenzo Zanni - già rettore dell’Università di Siena oggi professore ordinario presso il Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici della stessa università – con 40 studenti meritevoli dei due istituti di formazione superiore del Casentino.

Conoscere il territorio produttivo del Casentino, dare nuove idee alle imprese dopo un’analisi delle stesse e del territorio, realizzare un’analisi di mercato e un piano marketing, ma anche valutare la sostenibilità economico-finanziaria. Tutto questo fa parte del percorso promosso dall’Associazione Prospettiva Casentino su un progetto di Lorenzo Zanni arrivato ormai alla sua quarta edizione dal titolo "Imprenditorialità e futuro".

La novità di quest’anno è il coinvolgimento di otto piccole realtà produttive e artigianali del territorio nelle quali, i 40 ragazzi selezionati tra Isis Fermi di Bibbiena e IISS Galilei di Poppi, andranno in visita e con le quali dovranno definire altrettanti progetti innovativi tra i quali ne saranno premiati tre.

Le aziende sono: Falegnameria Ceccoci, Checcacci Mobili, Fratelli Grassi, Ornina Wine, Agriturismo Lucatello, Fattoria Corsignano, Nocciole del Casentino, Tacs.

La presenza come tutor con funzioni di mentoring, di molti imprenditori casentinesi che fanno parte dell’associazione Prospettiva Casentino, completa il quadro del percorso sull’alternanza scuola-università che si svolgerà presso la sede della Fondazione Giuseppe e Adele Baracchi a Bibbiena in Via Bosco di Casina fino al 9 Febbraio e in cui si alterneranno lezioni con l’Università e momenti pratici divisi in otto gruppi per la realizzazione delle proposte progettuali.

Il Presidente dell’Associazione Giovanni Basagni commenta: “Questo percorso, che ci vede personalmente impegnati accanto ai ragazzi, ci consente di collaborare in modo ancora più stretto con i due istituti del territorio che ringrazio, con i ragazzi e con un tessuto produttivo spesso sconosciuto ai nostri giovani. La finalità del progetto è quella di offrire loro una conoscenza più approfondita delle nostre realtà produttive, ma anche di orientarli nello studio e nel lavoro futuro, attraverso un contatto diretto con gli imprenditori. L’aspetto pratico della collaborazione tra compagni e compagne con competenze diverse e con gli adulti, il lavoro di gruppo, la capacità di definire strategie di valore, sono aspetti che il progetto intende promuovere anche attraverso l’acquisizione di quelle soft skills così importanti nella nostra vita. Ringrazio le piccole medie aziende che hanno accettato l’invito di Prospettiva, mettendo il loro tempo e il loro sapere a disposizione di questi studenti. Attraverso la comprensione del funzionamento della loro realtà lavorativa, infatti, i ragazzi potranno ancora più apprezzare lo spirito imprenditoriale di questa valle fatta certamente di grandi aziende, ma anche da tantissime piccole e medie realtà alle quali guardiamo con ammirazione e gratitudine per quello che fanno e per come lo fanno”.