Il 9 febbraio 1895 nasce la pallavolo, ma con un altro nome

Appena quattro anni prima era stato inventato il basket

Pallavolo

Pallavolo

Firenze, 9 febbraio 2023 - La pallavolo era praticata già anticamente. Nell’antica Roma e in Grecia infatti, si era soliti praticare dei giochi di squadra in cui oggetti sferici erano protagonisti. Ce ne danno testimonianza gli storici, ma anche le iconografie, che ritraggono gli antichi giocatori intenti a ‘palleggiare’. Il volley come lo conosciamo oggi ha invece un’origine molto più recente: nacque infatti il 9 febbraio del 1895.

Quello era un momento d’oro per lo sport. Appena quattro anni prima, nel 1891, James Naismith, professore di educazione fisica del Ymca College di Springfield, in Massachusetts, cercando qualcosa che potesse distrarre e divertire gli studenti durante le lezioni invernali di ginnastica, un giorno appese un cesto al muro e invitò i suoi studenti a lanciare la palla al suo interno: aveva inventato la pallacanestro. Passarono quattro anni e William G. Morgan, un altro istruttore di educazione fisica, direttore della Ymca di Holyoke nel Massachussets, inventò una nuova pratica sportiva, che sembrava nascere da un incrocio tra il basket e il tennis, ossia la pallavolo. Il gioco prevedeva che la palla non dovesse mai toccare terra, e che i giocatori dovessero farla rimbalzare da una parte all’altra della rete senza avere alcun contatto fisico tra di loro, proprio come nel tennis. All’inizio lo chiamò Minonette, prendendo spunto dall’antico gioco detto ‘minon’ praticato sempre con la palla dalla nobiltà francese. Questo gioco a squadre piacque così tanto che si diffuse rapidamente, perché richiedeva agilità, velocità, prontezza di riflessi.

Il termine ‘volleyball’ venne coniato da Alfred H. Halstead, un altro professore di educazione fisica, l’anno seguente. Fu grazie a lui se questo sport si diffuse nei vari college degli Stati Uniti. Ma, almeno all’inizio, non aveva un regolamento ufficiale e non era considerata una disciplina sportiva a sé stante, bensì veniva praticata da studenti e atleti solo come allenamento. Bisogna arrivare al 1947 per vedere fondata a Parigi la Fivb, la Fédération Internationale de Volleyball, che governa ancora oggi la pallavolo e il beach volley. Il volleyball arrivò in Europa con la prima guerra mondiale, ma in Italia le prime partite ufficiali sono datate 1928, mentre risale al 1946 la federazione azzurra. Il volley si dotò a quel punto di un regolamento internazionale, nel 1957 venne annoverato tra gli sport olimpici e nel 1960 esordì alle Olimpiadi di Tokyo. Nasce oggi

Pietro Nenni nato il 9 febbraio del 1891 a Faenza. È stato un politico e giornalista. Un uomo che portava con sé, anche nei suoi brillanti discorsi, lo spirito della terra romagnola, unito a una personale sobrietà che contraddistinse sempre il suo modo di essere, di vivere e di fare politica. Ha scritto: “La politica delle cose: fai quel che devi, succeda quel che può”.