Morì a 31 anni: riaperto il caso. Era stato dimesso il giorno prima

PRATO Venne dimesso dall’ospedale di Prato, ma dopo 37 ore era morto. Si era presentato al pronto soccorso accusando forti dolori...

Morì a 31 anni: riaperto il caso. Era stato dimesso il giorno prima
Morì a 31 anni: riaperto il caso. Era stato dimesso il giorno prima

PRATO

Venne dimesso dall’ospedale di Prato, ma dopo 37 ore era morto. Si era presentato al pronto soccorso accusando forti dolori al petto. Un caso molto delicato quello legato alla triste vicenda di Gaddo Giusti che risale a fine luglio 2022. Il giovane, 31 anni, dipendente di un’azienda di termo idraulica a Prato, morì stroncato da un malore. Un decesso sul quale la procura di Prato decise di fare accertamenti chiedendo, poi, l’archiviazione del fascicolo nei confronti di medici e infermieri che lo avevano avuto in cura, sulla base della consulenza nella quale i tecnici spiegavano che l’uomo era morto per una occlusione delle coronarie che aveva poi creato un coagulo di sangue. .

Ora la svolta: il caso è stato riaperto per una mancata trasmissione dell’opposizione all’archiviazione presentata dalla madre del giovane, tramite il suo legale, l’avvocato Gerardo Marliani del foro di Pistoia.