Domenica 3 dicembre ingresso gratuito nei musei di Intesa San Paolo

Ad Arezzo porte aperte alla Casa Museo Ivan Bruschi

casa bruschi
casa bruschi

Arezzo, 2 dicembre 2023 – Domenica 3 dicembre come tutte le prime domeniche del mese, le Gallerie d’Italia di Milano, Napoli, Torino e Vicenza propongono l’entrata gratuita, in linea con l’iniziativa del Ministero della Cultura, con la possibilità di visitare sia le collezioni permanenti che le numerose mostre temporanee.

A Milano è possibile ammirare la mostra “Maria Callas. Ritratti dall’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo” a cura di Aldo Grasso. Patrocinata dal Comune di Milano, l’esposizione è stata la prima iniziativa ad aprire “Callas100”, il palinsesto di iniziative organizzate dal Comune di Milano per rendere omaggio alla celebre artista.

In particolare, in occasione del centenario dalla nascita di Maria Callas, sabato 2 dicembre, l’ingresso al museo e le visite guidate alla mostra dedicata alla grande soprano sono gratuiti.

A Napoli è aperta la mostra “Napoli al tempo di Napoleone. Rebell e la luce del Golfo”, dedicata al pittore viennese Joseph Rebell e all’atmosfera culturale vivace e vibrante della città di Napoli negli anni dal 1808 al 1815, periodo del regno di Gioacchino Murat e Carolina Bonaparte, che videro nelle arti un mezzo efficace per promuovere la crescita civile della società napoletana.

A Torino sono presenti due esposizioni fotografiche. La mostra “Mimmo Jodice. Senza tempo”, secondo capitolo del progetto "La Grande Fotografia Italiana", a cura di Roberto Koch. L’esposizione offre una significativa sintesi della produzione del maestro napoletano, ripercorrendo i principali temi ispiratori della sua arte. La mostra “LUCA LOCATELLI. THE CIRCLE. Soluzioni per un futuro possibile”, a cura di Elisa Medde. Su commissione di Intesa Sanpaolo il fotografo italiano Luca Locatelli ha viaggiato attraverso l’Europa alla ricerca di pratiche e storie emblematiche e replicabili che aprissero il dibattito sulla transizione ecologica e sullo stato del pianeta. Il risultato di tale ricerca viene mostrato in anteprima mondiale in questa esposizione, che intende esplorare il nuovo paradigma di sviluppo promosso e sostenuto dall’Unione Europea in una prospettiva di crescita economica sostenibile.

A Vicenza è possibile visitare il progetto scientifico e didattico “Argilla. Storie di incontri,” che nasce nell’ambito della collaborazione con il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Padova. Il progetto costituisce la terza tappa di un percorso di approfondimento che, grazie alle suggestioni ispirate alla raccolta di vasi Intesa Sanpaolo, intende avvicinare il grande pubblico al patrimonio archeologico ceramico evidenziandone aspetti di ancora grande attualità. L’esposizione è dotata di supporti audio, video (realizzati con la traduzione nella Lingua Italiana dei Segni) e tattili (con i libri tattili ideati da Elisa Lodolo) realizzati appositamente per l’esposizione, al fine di risultare ampiamente inclusiva e accessibile.

Domenica 3 dicembre sono aperti con ingresso gratuito anche gli altri musei di Intesa Sanpaolo: la Casa Museo Ivan Bruschi ad Arezzo, che custodisce l’eclettica collezione dell’illustre aretino ideatore della Fiera Antiquaria, oltre alle opere del percorso espositivo permanente Da Pontormo a Fattori. Le stanze dell'arte e la Galleria di Palazzo degli Alberti a Prato, dove si ammirano capolavori di Giovanni Bellini, Filippo Lippi, Puccio di Simone e una collezione di grande valore identitario per la città.