Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Trofeo Menci, spettacolo e arrivo in parata

Ad imporsi sul traguardo Manlio Moro che ha tagliato per primo la linea bianca in parata, mano nella mano, con il compagno di squadra Davide De Pretto

castiglion fiorentino
Sport
I protagonisti della splendida corsa di Castiglion Fiorentino durante la premiazione
I protagonisti della splendida corsa di Castiglion Fiorentino durante la premiazione
I protagonisti della splendida corsa di Castiglion Fiorentino durante la premiazione

di Andrea Lorentini

Spettacolo era annunciato e spettacolo è stato nella 22esima edizione del Trofeo Menci che si è corso a Castiglion Fiorentino e che ha assegnato anche la 22esima Coppa Ac Castiglionese e la 19esima Coppa Comune di Castiglion Fiorentino. Ad imporsi sul traguardo di Piazzale Garibaldi, dopo 154 km di corsa molto serrata, è stato Manlio Moro del Team Zalf Euromobil Desiree Fior che ha tagliato per primo la linea bianca in parata, mano nella mano, insieme al compagno di squadra Davide De Pretto. Un successo di fatto ex aequo e doppietta per la squadra veneta che ha dominato la corsa portando due corridori in solitaria sotto lo striscione d’arrivo. Al via molti dei migliori atleti a livello nazionale e internazionale elite ed under 23. Meteo incerto e cielo minaccioso fin dalla partenza, ma la pioggia ha risparmiato la corsa. Il tracciato prevedeva un anello lungo di circa 33 km, da ripetere per tre volte, passando per la Val di Chio e Manciano e la parte finale invece con un anello più breve di 14 km intorno a Castiglion Fiorentino che i corridori che hanno percorso quattro volte.

Prima parte di gara caratterizzata dalla fuga di venti corridori, poi riassorbita nel circuito finale dove Moro e De Pretto trovavano l’allungo decisivo e guadagnavano il margine di sicurezza per arrivare in solitaria. Alle loro spalle ha completato il podio il quotato sudafricano Travis Stedman del Team Qhubeka che ha regolato in volata il gruppetto degli inseguitori. Il Trofeo Menci, che ha avuto un testimonial di eccezione come il ct della nazionale Daniele Bennati, si è confermato uno degli appuntamenti più importanti e di prestigio nel calendario della categoria elite ed under 23. Ottima l’organizzazione curata dal Team Fortebraccio, dall’Associazione Ciclistica Castiglionese, dai Ciclisti Castiglionesi e dal Fans Club Daniele Bennati per un evento che ogni anno richiama tantissimi sportivi segno che la manifestazione si è ritagliata un posto di tutto rispetto nel panorama delle manifestazioni ciclistiche di livello.

Soddisfatto il direttore di corsa Enzo Amantini: "Ringrazio tutte le persone che a vario titolo hanno contributo alla realizzazione dell’evento, un particolare ringraziamento alle forze dell’ordine per la loro disponibilità". Tanta le gente lungo il percorso ad applaudire ed incitare al passaggio del gruppo. Questa edizione oltre a ricordare Celso Lauri e Zelindo Cappioli, è stata valida anche come memorial Romano Marchesini, ciclista e dirigente castiglionese, scomparso qualche settimana fa.

Ordine d’arrivo: 1) Manlio Moro (Team Zalf Euromobil Desiree Fior); 2) Davide De Pretto (Team Zalf Euromobil Desiree Fior); 3)Travis Stedman (Qhubeka).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?