Firenze, 1 dicembre 2021 - "Insieme a Spagna, Portogallo e Danimarca siamo tra i paesi che hanno vaccinato di più, non sappiamo al momento quanto durerà la risposta di immunità dopo la terza dose. Non sappiamo se arriveranno altre varianti, ora c'è Omicron di cui conosciamo poco, ma di sicuro è importante procedere con il richiamo, se poi ci sarà bisogno di adattare i vaccini si adatteranno".

Lo ha detto Gianni Rezza, direttore generale della prevenzione sanitaria al Ministero della Salute, a margine del Forum Risk in corso ad Arezzo. "Abbiamo vaccinato l'85% della popolazione - ha aggiunto - Le persone anziane sono molto coperte, in questo momento si sta procedendo con la dose booster di richiamo che rafforza molto le risposte del sistema immunitario. Per i bambini, dopo l'approvazione da parte di Ema si partirà con l'offerta vaccinale e vedremo la risposta". Quanto ai no vax "non me ne parlate, sono una minoranza, numerosa ma pur sempre una minoranza".

"E' importante proteggere i bambini dal Covid", ha poi detto Rezza. Che ha confermato che non appena le agenzie lo avranno approvato sarà disponibile il vaccino anti Covid anche per la fascia di età sotto i 12 anni. "Il vaccino potrebbe essere disponibile intorno alla meta' di dicembre - ha detto - quindi ci sarà la possibilità di vaccinare i bambini compresi nella fascia di età tra i 5 e gli 11 anni. E' importante proteggerli perché anche se raramente possono andare incontro alle complicanze, la loro protezione servirebbe anche a diminuire la velocità di circolazione del virus".