Studenti della Buonarroti Pacioli protagonisti al premio nazionale

La classe III A della scuola "Buonarroti Pacioli" di Sansepolcro ha vinto un soggiorno premio a Ventotene per il concorso nazionale sulla cittadinanza europea. Gli studenti hanno approfondito la storia dell'isola e del quartiere del Confino, luogo di detenzione di antifascisti.

Studenti della Buonarroti Pacioli protagonisti al premio nazionale

Gli studenti della media Buonarroti-Pacioli a Ventotene dove sono stati ospitati dopo aver vinto il primo premio del concorso nazionale

SANSEPOLCRO

Soggiorno premio nell’isola di Ventotene per la classe III A della scuola secondaria "Buonarroti Pacioli" dell’istituto comprensivo di Sansepolcro. Gli studenti sono stati ospitati nei giorni scorsi quali vincitori, come scuola, del primo premio del concorso nazionale "1941: il Manifesto di Ventotene per un’Europa libera e unita. 2023: la cittadinanza europea nel cammino verso la costruzione della pacifica convivenza tra i popoli", promosso dall’agenzia VentotenEuropa e dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. Un video incentrato sul concetto di eguaglianza come antidoto contro la discriminazione. Oltre alla cerimonia di premiazione alla presenza dei rappresentanti del Premio, dell’amministrazione comunale di Ventotene e delle altre scuole premiate (provenienti dalla Sicilia e dalla Calabria), la classe ha potuto conoscere il meraviglioso patrimonio culturale e storico dell’isola sin dalle origini di epoca romana, la varietà faunistica, ambientale e degli ecosistemi presenti nella riserva naturalistica in un’ottica di sostenibilità ambientale.

Ma soprattutto un affondo importante nella storia del quartiere del Confino, che ha ospitato detenuti politici antifascisti, alcuni dei quali illustrissimi come Sandro Pertin e Altiero Spinelli e padre fondatore dell’Unione europea ed ideatore del Manifesto. La dirigente scolastica Paola Brogi – assieme ai professori Silvia Falsetti, Nicola Giovagnini ed Enrico Lorini – ha accompagnato i ragazzi in questo che è diventato un vero e proprio viaggio di formazione.