Quelle suore che "sfilano" a Parigi

Il Papa elogia le suore del Monastero della Neve di Pratovecchio, che escono dal convento per partecipare a eventi e promuovere prodotti per il benessere. Nonostante ciò, mantengono la loro vocazione di preghiera e si impegnano nel dialogo con ergastolani e vittime.

Il Papa vuole le suore allegre e positive e loro non si fanno pregare. Pregano, certo, perchè è la vocazione. Ma spesso scendono a valle dal Monastero della Neve di Pratovecchio e sfilano, a Parigi addirittura. Monache protagoniste al Salon des Thermalies, a due passi dal Louvre. Velo in testa e "gioielli" sul banco. I gioielli della spezieria che propone prodotti per il benessere: bagnoschiuma, profumatori, saponi. Il viceministro Valentini si è andato a congratulare con loro, qualche mese fa vinsero il premio Perseo per il miglior banco all’expo di Firenze. Sono le stesse che da anni dialogano con gli ergastolani e costruiscono ponti tra terroristi e vittime. No, da loro la Messa non è mai finita. E il Papa ne sarebbe orgoglioso.