Arezzo, 26 settembre 2014 - Erano chiusi nel portabagagli,in arrivo da chissà dove. Sono stati scoperti e liberati dalla polizia. 14 cagnolini quattordici. Questa mattina, alle 9, una pattuglia in servizio di vigilanza stradale lungo la carreggiata sud della A/1, nei pressi di Arezzo, ha proceduto nel controllo di una autovettura marca “Skoda” con targa slovacca e con a bordo un cittadino italiano, C.V. di anni 59, residente in provincia di Savona.

L’uomo, proveniente dal Brennero, trasportava stipati nel bagagliaio 14 cuccioli di cani di varie razze. Gli animali, senza cibo ed acqua, privi dei chip e delle certificazioni sanitarie previste dalla legge, risultavano di importazione abusiva e maltrattati. Dagli accertamenti tempestivamente effettuati dagli agenti di Polizia operanti, il conducente è risultato essere titolare di una attività di vendita di animali vivi, sita presso la sua residenza, su cui sono in corso ulteriori e approfonditi accertamenti.

​I cagnolini, che sono stati visitati e controllati da personale del servizio veterinario della USL 8 di Arezzo intervenuto sul posto, sono stati poi sottoposti a sequestro ed affidati in giudiziale custodia al canile municipale di Arezzo