Rinasce la torre di Pieve Santo Stefano, Giani: "Investimento da un milione"

Il complesso è attualmente destinato in parte ad uffici comunali e in parte a caserma dove insiste anche la torre civica

Il presidente Eugenio Giani in una visita dello scorso anno a Pieve Santo Stefano
Il presidente Eugenio Giani in una visita dello scorso anno a Pieve Santo Stefano

Arezzo, 2 febbraio 2024 – Un investimento dal Fondo di sviluppo e coesione per un milione di euro consentirà i lavori di consolidamento e ristrutturazione della torre civica cittadina di Pieve Santo Stefano in provincia di Arezzo, che contiene parte della locale caserma dei carabinieri.

Il complesso è attualmente destinato in parte ad uffici comunali e in parte, appunto, a caserma dove insiste anche la torre civica. Recenti verifiche sullo stato conservativo non avevano dato esiti ottimali ed è per questo che si sono rese necessarie opere per mettere in sicurezza la struttura.

"E' un intervento significativo e molto atteso, sul quale convogliamo un milione di fondi - spiega il presidente della Regione Eugenio Giani - che consentirà finalmente di riportare all'antico splendore la torre civica, importante simbolo della città che, tra l’altro, era stata completamente distrutta da una bomba durante la seconda guerra mondiale, così come il palazzo comunale". Ma non è tutto. "L’immobile - aggiunge Giani - è attualmente inserito fra gli edifici d’interesse strategico le cui funzionalità hanno rilevanza fondamentale per le operazioni di protezione civile in caso di situazioni emergenziali".