Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

"Paolo Fabiani è Goku", quarant’anni di carriera nel libro di Gaglianò

Oggi alle 18.30 ad Arezzo nell’ex Oratorio dei Santi Lorentino e Piergentino in via Cavour 188 ad Arezzo si terrà la presentazione del volume "Paolo Fabiani è Goku" a cura di Pietro Gaglianò edito dalla casa editrice Gli Ori, che racconta i primi quarant’anni di carriera artistica di Paolo Fabiani.

Sono riassunti in questo corposo volume tutte le tappe della sua ricerca, grazie all’approfondito saggio di Pietro Gaglianò. Illustrato con foto a colori, il libro di cui esiste anche l’edizione in inglese, è suddiviso in capitoli ognuno dei quali è dedicato a uno o più soggetti.

Dalle forme arcane dei Soffi alle figure picaresche della scultura l’iconografia di Paolo Fabiani si alimenta di periferie, anomalie ed eresie. Ugualmente i materiali prediletti dall’artista, la sua tavolozza, gli esiti irriducibili ai convenzionali medium dell’arte illustrano una ricerca autonoma e brillante, capace di dialogare con la tradizione senza soggezione.

Al centro di tutto questo c’è Fabiani che, come rivela uno dei contributi del libro, è Goku e possiede la sfera celeste: "si dice che sia l’arma più potente che Goku possa usare e Paolo, partendo da Pratovecchio, l’ha usata per dare un’opportunità alla nostra coscienza collettiva".

Fabiani è anche insegnante nella scuola media e la copertina è stata illustrata da una sua allieva tredicenne, Lia Acciai. Il libro raccoglie anche un articolato dialogo tra Paolo Fabiani e Angelika Stepken, direttrice di Villa Romana,residenza tedesca per artisti con sede a Firenze ed inoltre alcuni contributi di amici artisti come Marina Arienzale, Elena El Asmar, Vittoria Chierici, Connie Dekker, Carlo Guaita, Marco Neri e dell’amico collezionista Fabio Gori.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?