Montevarchi. Lunedì partono i lavori al ponte Bailey

Previste modifiche al traffico.

Il ponte Bailey

Il ponte Bailey

Arezzo, 03 novembre 2023 – Prenderanno il via lunedì 6 novembre a Montevarchi i lavori di ristrutturazione e adeguamento del ponte Bailey, importante collegamento tra il quartiere della Ginestra con via della Sugherella, fino alla provinciale Chiantigiana. Con specifica ordinanza di polizia municipale, al fine di garantire l’esecuzione dei lavori ma anche la circolazione di mezzi e persone in sicurezza, sono state previste le seguenti modifiche temporanee alla circolazione veicolare e pedonale da e per il quartiere della Ginestra, e la sosta veicolare nelle strade interessate dai lavori, a partire dalle ore 9.00 del 6 novembre 2023 e fino al termine degli interventi.

Queste in particolare le misure previste: è vietata la circolazione pedonale e veicolare sul ponte Bailey; è istituito doppio senso di circolazione con senso unico alternato nel tratto di via Pestello compreso tra via Pacinotti e piazzale Europa (adiacente il borro della Dogana), con diritto di precedenza per chi proviene da piazzale Europa e divieto di transito a tutti i pedoni. Nelle aree interessate è istituito limite di velocità a 30 km/h.: è vietata la sosta a tutti i veicoli con rimozione forzata su via Pestello, tratto compreso tra piazzale Europa e via Pacinotti, e via Pacinotti tra via della Sugherella e via Pestello; i pedoni potranno utilizzare i percorsi individuati di volta in volta dalla ditta esecutrice dei lavori di concerto con i tecnici responsabili e la polizia municipale.

Da lunedì 6 novembre, i cartelli stradali avviseranno delle variazioni del traffico, come da ordinanza, con contestuale approntamento del cantiere. La struttura è alle porte del centro storico e rappresenta un'importante collegamento tra il quartiere della Ginestra e via della Sugherella, fino ad arrivare alla Chiantigiana e alla zona nord di Montevarchi. L'investimento complessivo ammonta a 790.000 euro, 440 mila dei quali finanziati con risorse del PNRR e il resto con fondi provenienti dalle casse comunali. Parliamo di un ponte militare, costruito nel 2006, che doveva essere “provvisorio”, ad oggi utilizzato solo a senso unico e vietato ai veicoli con carico superiore a 24 tonnellate. Al suo fianco si trova una passerella pedonale che risale agli anni ’60. I lavori consentiranno di realizzare un ponte nuovo ma soprattutto sicuro e definitivo. notturne. Una volta ultimati i lavori, il nuovo ponte rappresenterà un arteria viaria stabile e sicura che unisce alcuni rioni cittadini con il centro, ma soprattutto rappresenterà un percorso più agevole che collega la parte sud con il nord della città, bypassando il traffico lungo la strada principale del fondovalle.