Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
27 mag 2021
francesca mangani
Cronaca
27 mag 2021

In cima agli alberi con il metro: la pianta autoctona più alta d'Italia è a La Verna

Prende il posto di quella crollata a Lavarone. E' di 52 metri ed è un abete bianco. L’arrampicata dei tecnici della «Giant Trees» e l’emozione dei frati

27 mag 2021
francesca mangani
Cronaca
featured image
L'albero autoctono più alto in Italia
featured image
L'albero autoctono più alto in Italia

Arezzo, 27 maggio 2021 - Nella Foresta Sacra della Verna individuato l’abete bianco più alto d’Italia: con un’altezza di 51 metri e 85 centimetri la pianta ha conquistato il primato italiano delle piante autoctonedopo la caduta dell’albero di Lavarone, accendendo nuovamente i riflettori sull’immenso patrimonio delle foreste che circondano il santuario francescano.

Ospitati dal Guardiano Padre Francesco Brasa, curioso di capire i segreti della foresta di cui anche San Francesco si era innamorato, e guidati da Frate Valerio che inizialmente aveva misurato l’abete da terra mediante laser, i tecnici della Giant Trees Foundation onlus si sono arrampicati fino in cima a ben tre abeti bianchi e li hanno attentamente misurati secondo normative riconosciute a livello internazionale.

Dei tre, quello nella valletta posta a poca distanza del sasso di frate Lupo di francescana memoria, a circa 1100 m sul livello del mare è risultato essere il più alto Il suo fusto porta i segni di antichi fulmini e la sua punta si è dovuta ricostruire più volte negli ultimi 100 anni poiché spesso è stata spezzata da temporali o dai carichi della neve.

La sua circonferenza è di 5,22 metri risultando ad oggi il più grosso abete bianco d’Italia, con un’età stimabile attorno ai 300 anni e un’altezza di 51,85 metri. «Questa scoperta rimarca ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, come una buona gestione forestale, improntata ai principi della conservazione e rispettosa del tempo degli alberi, permetta lo sviluppo di esemplari sani e di dimensioni ragguardevoli, e come il nostro Parco nazionale sia ricco di tesori ancora da scoprire» ha dichiarato Alessandro Bottacci, Direttore del Parco delle Foreste Casentinesi.

«Ringrazio i tecnici la Giant Trees Foundation che con cura e perizia si sono dedicati alla misura dei nostri giganti verdi ha dichiarato il Guardiano del Santuario, Padre Francesco Brasa - questo primato è un ulteriore tassello che il nostro San Francesco ci ha donato, per far conoscere le straordinarie bellezze del Creato».

Anche il sindaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini ha commentato l’importante misurazione: «Si conferma ancora una volta l’importanza del nostro patrimonio forestale, che rappresenta a tutti gli effetti un tesoro immenso da proteggere e conservare. Il nuovo primato di quasi 52 metri dell’abete bianco della Verna, ci fa sperare nella possibilità di altre scoperte e allo stesso tempo segna un nuovo aspetto del bosco da ammirare per gli appassionati di natura, attratti dal richiamo spirituale e dal fascino delle nostre foreste».

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?